FertyGyn, una tappa verso la maternità

FertyGyn, una tappa verso la maternità

commenta

A Foggia un centro per l’infertilità della coppia in linea con i più elevati standard clinici e scientifici
In Capitanata l’esperienza dei dottori Cerusico, Valletta e Antinori: si lavorerà in tandem con la clinica R.A.P.R.U.I. di Roma

Non offrono sogni, ma opportunità della scienza. E, valutando dal punto di vista clinico ogni singolo caso con le relative specificità, accompagnano le coppie che si rivolgono loro nel cammino verso la genitorialità. Da oggi, questo percorso - spesso lungo e tortuoso - si arricchisce di una nuova base operativa che accoglierà le coppie desiderose di avere un bambino. Secondo un certo rigore etico, ovviamente. Per la serie, “non un figlio a tutti i costi, ma con l’aiuto della scienza sì”.
Stiamo parlando del centro “FertyGyn”, attivo già da alcuni mesi , in via Mandara 48 a Foggia. Un centro ginecologico che si occupa di infertilità di coppia: è questo che esprime in modo semplice ed immediato il nome stesso del centro. Niente sigle e acronimi ad incutere timore: Fertygyn unisce e fonde i due concetti - fertilità e ginecologia - all’insegna della semplicità e della chiarezza. A tenere le fila del centro, una triade di professionalità riconosciute sul panorama nazionale: il professore Fabrizio Cerusico, ginecologo esperto di fecondazione assistita, la dott.ssa Silvia Valletta, biologa embriologo e la dott.ssa Monica Antinori, ginecologa esperta di fecondazione assistita. Provengono tutti dall’esperienza più che ventennale del centro R.A.P.R.U.I. di Roma, uno dei migliori centri in Italia e in Europa per la procreazione medicalmente assistita, un centro all’avanguardia che utilizza tecniche di fecondazione molto sofisticate.

Con la Puglia hanno un feeling particolare, e la dottoressa Valletta non lo nasconde: “E’ la mia regione di origine. Per mesi ho ‘corteggiato’ il professor Cerusico affinché effettuasse consulenze in loco e oggi trovo in lui un sincero attaccamento a questa terra. Inoltre, una buona percentuale dei pazienti del centro R.A.P.R.U.I. di Roma sono pugliesi ed abbiamo quindi pensato di aprire un punto di riferimento in città per facilitare il percorso della fecondazione, dando loro la possibilità di effettuare meno viaggi possibili fuori porta, con un risparmio economico e, sicuramente, con meno stress”.
In Puglia, infatti, c’è un alto tasso di infertilità. E in Capitanata arriva e pianta radici un centro specializzato che si occuperà di ridurre questo dato. “Nel centro di Foggia - spiega il professor Cerusico - le coppie potranno sottoporsi a numerosi tipi di visite ed esami: visite ginecologiche, monitoraggi follicolari, consulenze per infertilità, ecografia pelvica tridimensionale, ecografie tiroidee e testicolari, pap test, tamponi vaginali e valutazione della riserva ovarica”.

Poi si inizia il percorso, in tandem con il centro nella Capitale. “I pazienti - continua Cerusico - vengono seguiti dall’equipe del centro R.A.P.R.U.I. per ottenere tutto il supporto necessario, richiesto all’inizio di un ciclo di fecondazione assistita. Tutta la fase di ‘preparazione’ viene eseguita a Foggia, ad eccezione di alcune eventuali indagini specifiche, per le quali è necessario recarsi a Roma. L’intervento vero e proprio - quindi il prelievo ovocitario e la tecnica di fecondazione - vengono eseguiti a Roma”.

Inoltre, dopo la pubblicazione del Gazzettino Ufficiale è stata reintrodotta la tecnica eterologa o donazione di gameti. “E con risultati brillanti”, puntualizza. Infatti, è già possibile accedere ai trattamenti di fecondazione eterologa, tecnica che prevede il ricorso ad un donatore esterno e fornisce maggiori probabilità di successo.
“Direi che, in materia, siamo stati i pionieri in Italia, e registriamo già le prime gravidanze in atto”. Non sempre però il primo tentativo è quello risolutivo, e le coppie sono spesso spaventate dal moltiplicarsi dei costi per eventuali tentativi successivi. “Il rapporto di fiducia che si instaura con i nostri pazienti, mette nelle migliori condizioni economiche i nostri assistiti. Siamo pronti ad aiutare anche coppie con difficoltà economiche. Così come abbiamo sempre fatto”.

Commenti

patrizia ha scritto:
Jan. 11, 2015

Siamo una coppia che da circa 2 anni stiamo provando ad avere un nostro figlio visto che io sono divorziata ed ho un figlio avuto nel precedente matrimonio. Da tempo abbiamo fatto delle indagini e l unica cosa che ci rimane é fare il prelievo citologico ai testicoli di lui perché 2spermiogrammi fatti hanno portato 0 spermatozoi. A foggia volevo sapere ai fa questa indagine?

maria ha scritto:
March 28, 2015

Salve....volevo un numero per chiamare per un appuntamento....

Addolorata ha scritto:
April 2, 2015

Vorrei avere il mumero di telefono di questa chimica grazie

francesca Bottone ha scritto:
May 8, 2015

Salve cerco un numero per contattarvi. Grazie

Valeria ha scritto:
Oct. 12, 2015

Salve vorrei un recapito telefonico per contattarvi.grazie.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf