Fascino da arciere

Fascino da arciere

I benefici del tiro con l’arco
Una disciplina adatta a tutta la famiglia, giova al corpo ma soprattutto alla mente
di Dalila Campanile

Indecisi sul corso da scegliere in palestra? Quest’anno dedicatevi ad una disciplina alternativa, in grado di garantire il giovamento di corpo e mente: il tiro con l’arco. Sport di precisione ideale per tutta la famiglia, consiste in una competizione in cui i partecipanti devono centrare un bersaglio con una freccia. Il tiro con l’arco è uno sport non violento, in grado di trasmettere il rispetto per l’avversario. L’arco è considerato una delle invenzioni più originali dell’umanità: si afferma inizialmente come strumento di difesa e di caccia, solo in un secondo momento come sport: basti pensare che il tiro con l’arco è divenuto ufficialmente disciplina olimpica solo negli settanta. 

I benefici sul corpo 

Quando l’attività si svolge all’aria aperta, l’arciere beneficia di tutti gli aspetti positivi connessi ad una disciplina outdoor. Prima di cimentarsi con il tiro, si esegue il riscaldamento basato su esercizi di stretching che rendono più elastica la muscolatura. Il tiro con l’arco migliora il coordinamento psicofisico e influisce positivamente sul portamento. Fondamentale saper coordinare la respirazione. E’ l’ideale anche per mantenersi in forma: la parte superiore del corpo è quella più sollecitata. Praticare il tiro
con l’arco consente uno sviluppo armonioso di busto, braccia e spalle; fa bene anche alla schiena e aiuta a rilassare il collo. Dopo aver scoccato la freccia, si avverte una sensazione di rilassamento fisico e mentale

I benefici sulla mente 

Il perfetto arciere è colui che raggiunge mentalmente il bersaglio prima di scoccare la freccia: la concentrazione e l’autocontrollo sono i segreti per riuscire in questa disciplina; non a caso i benefici di questo sport sono evidenti anche nella vita sociale. L’arciere può contare su una nuova organizzazione mentale, sull’attitudine al raggiungimento degli obiettivi nonché può sviluppare un sano spirito di competizione. Per questo motivo il tiro con l’arco è lo sport più praticato dagli attori e persino quello consigliato ai bambini che vogliono incrementare il proprio rendimento scolastico.

Le attrezzature

Per praticare il tiro con l’arco è sufficiente un abbigliamento comodo e sportivo: t-shirt o pile - a seconda delle temperature - con maniche aderenti e scarpe da ginnastica. L’attrezzatura ha un costo che si aggira dai 150 ai 750 euro circa: tuttavia sono gli stessi istruttori a fornire all’allievo principiante gli accessori di base, per evitare un investimento dispendioso e inutile qualora si decida di non proseguire con questa disciplina. 

Gli impianti

Durante la stagione invernale l’allenamento si svolge in palestra mentre le gare si svolgono all’interno di palazzetti sportivi: si tratta del cosiddetto Tiro al chiuso. E’ possibile praticare la disciplina anche all’aperto: di solito i bersagli vengono allestiti su appositi campi di allenamento oppure all’interno di un grande impianto sportivo, come un campo da calcio. Particolarmente suggestivo è invece il Tiro di campagna, una competizione che rievoca la caccia poiché si svolge appunto in campagna oppure in mezzo a boschi e foreste. Questa varietà è altamente formativa per i bambini i quali possono apprendere così l’amore e il rispetto per la natura, vissuta per la prima volta in ogni sua sfumatura durante tutte le stagioni. Per info: www.fitarco-italia.org


 

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf