La via del ben-essere

La via del ben-essere

Terapie rivolte a pazienti di ogni età, secondo una programmazione individualizzata
a cura della Dr.ssa Orsola Viola

Migliorare la qualità della propria vita aiutando il corpo ad assecondare i suoi movimenti naturali, per potenziare la grazia e l’armonia, sia fisiche che intellettuali. È il principio del metodo Mézières-Bertelè, un metodo innovativo che permette di “star meglio nel proprio corpo”.Ce ne parla la dottoressa Orsola Viola, pedagogista clinica, che pratica il metodo presso il nuovo centro:

Il metodo Mézières
Secondo Françoise Mézières i muscoli posteriori del nostro corpo si comportano come un’unica catena muscolare, è necessario pertanto allungare la muscolatura posteriore il cui accorciamento è causa di tutti i disturbi dell’uomo. Un’altra scoperta di Mézièresè è che i muscoli più che determinare il movimento delle articolazioni ne sono i freni, di conseguenza è necessario rendere i muscoli più elastici in modo da muovere l’articolazione. I neurofisiologi ci insegnano che i muscoli sono simili a degli elastici, sono strutture dinamiche nello stato di contrazione e di allungamento. Dunque, la sofferenza della fibra muscolare è provocata proprio della perdita fisiologica della sequenza di contrazione-rilasciamento, in quanto questo interferisce con la normale circolazione sanguigna.  La tecnica di Mézières consiste nel distendere i dorsali per tonificare i muscoli profondi anteriori e ristabilire il giusto equilibrio dell’energia. Pertanto correggere le nostre inadeguatezze significa correggere la nostra rigidità.

Mediazione psicocorporea
L’antiginnastica
Térèse Bertherat, allieva di Mézières, applicò gli studi del suo maestro con particolare riferimento all’intervento preventivo come premessa al benessere. La Bertherat inquadrò così una nuova tecnica riabilitativa da lei chiamata Antiginnastica.  Questa nuova tecnica è fatta di movimenti che derivano dal corpo stesso, non sono imposti dall’esterno, permettono di sviluppare l’intelligenza dei muscoli per poter vivere il proprio corpo nella sua totalità. Questi movimenti ci danno la possibilità di perdere quelle cattive abitudini che fanno adoperare troppo il corpo e lo deformano, ci aiutano a potenziare e a percepire le nostre capacità: la grazie e l’armonia (non solo fisica ma anche intellettuale poiché vengono stimolati i centri nervosi).

A chi si rivolge
Le tecniche sono particolarmente indicate per tutte le persone che vogliono migliorare la loro postura, le loro capacità motorie, la forma fisica: per tutti coloro che vogliono, in una parola, star meglio nel loro corpo.
Per coloro che presentano problemi muscolari e articolari acuti (ad esempio tendiniti, esiti di distorsioni, fratture, lussazioni, periartriti, lombalgie, cervicalgie, sciatalgie, ernia del disco) e cronici (artrosi, scoliosi, malattie reumatiche). Può essere usato con molta efficacia anche per le malattie neurologiche (per esempio empiplegie, tetraparesi spatiche), congenite e acquisite.

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf