I colori del benessere

I colori del benessere

Integratori: una scelta naturale
Dalla natura il meglio per contrastare colesterolo e problemi articolari
Dalila Campanile - In collaborazione con Farmacia Erboristeria Ronga Tartaglia

Il colesterolo alto è ancora una delle patologie più diffuse: il disequilibrio tra colesterolo “buono” e colesterolo “cattivo” è dovuto principalmente ad un’alimentazione scorretta.
La prevenzione contro l’ipercolesterolemia inizia proprio a tavola ma passa anche dal prezioso apporto fornito dalla natura.
I farmaci infatti sono efficaci ma non privi di fastidiosi effetti collaterali che invece si possono evitare se si assumono degli integratori.
Chiedere consiglio al proprio farmacista di fiducia infatti è il primo passo per scoprire una valida alternativa con cui ripristinare il benessere del proprio organismo: è possibile intervenire in maniera mirata assumendo delle preparazioni naturali il cui segreto è proprio nella formulazione. Ingredienti di origine vegetale, combinazioni di elevata efficacia e utilizzo di capsule in gelatina alimentare che – a differenza di quella animale – agevolano la penetrazione delle sostanze all’interno del nostro organismo: sono gli estratti naturali che si sono dimostrati scientificamente efficaci contro il colesterolo, racchiusi all’interno di un preciso colore.

Rosso
Il riso rosso fermentato contiene una particolare molecola - la Monacolina K - che oltre rappresentare una valida alternativa naturale ai farmaci poiché priva di controindicazioni e scientificamente efficace nella lotta al colesterolo. La molecola deve essere assunta in quantità pari a circa 10 mg al giorno per una riduzione significativa del colesterolo in eccesso. Se poi la molecola viene associata ad altri ingredienti naturali come il Berberis, l’efficacia dell’integratore è potenziata. Il segreto di un buon integratore infatti è proprio la sinergia tra gli ingredienti: la Monacolina K unita all’arbusto indiano Berberis favorisce la funzionalità epatica ed è in grado di agire sulla riduzione dei trigliceridi, apportando anche un miglioramento sul rischio di indice cardiovascolare.
Il dolore alle articolazioni colpisce soprattutto le donne in menopausa e i soggetti anziani: può interessare qualsiasi parte del corpo ed insorgere a qualsiasi età, incidendo negativamente sulla qualità della vita. Il dolore interessa le giunzioni tra un osso e l’altro e può essere di origine patologica - legato a malattie come l’artrite o l’artrosi - oppure dovuto ad altre condizioni tra cui uno stile di vita sedentario. I dolori articolari sono spesso sottovalutati oppure curati con gli antinfiammatori: è preferibile non abusare di questi farmaci che a lungo andare possono provocare conseguenze dannose sull’apparto gastrointestinale. Le medesime proprietà antinfiammatorie infatti sono disponibili in natura: chiedi al tuo farmacista di prepararti un composto con materie prime di qualità certificata, unendo in laboratorio il meglio degli estratti vegetali, di frutta o di erbe che possono alleviare i sintomi dei dolori articolari e aiutarti a prevenirne la ricomparsa: un prezioso supporto naturale arriva dalle spezie di colore giallo.

Giallo
La curcuma non è solo una spezia gustosa da utilizzare in cucina ma anche un potente rimedio naturale contro i dolori articolari. Le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti sono impiegate con ottimi risultati nella cura di mal di schiena, dolori agli arti superiori e inferiori e disagi articolari in genere. La tipologia utilizzata negli integratori è la Curcuma Meriva che si distingue per l’aggiunta di una sostanza naturale che, attraverso un processo brevettato, aiuta a veicolare i principi attivi direttamente nelle cellule intestinali. Chi soffre di artrite o artrosi potrà trovare beneficio dalla combinazione della Curcuma Meriva e della Boswellia, il cui estratto si ottiene dalla corteccia di un albero tipico delle regioni orientali: è ideale anche per contrastare gli stati acuti dell’infiammazione o per alleviare i sintomi delle patologie croniche.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf