Le menzioni del Premio 6Donna

Le menzioni del Premio 6Donna



Si inserisce nel solco di una delle tematiche-cardine del nostro magazine: la lotta al tumore al seno. Donna, moglie e mamma di quattro bambini, fisioterapista part-time presso il Don Uva di Foggia, da anni mette il suo tempo libero a disposizione delle donne operate al seno a causa del cancro. Da volontaria, contribuisce a tracciare la strada per una “rinascita” che sia non solo fisica, ma anche e soprattutto psicologica, emotiva e sociale.
Il Premio 6Donna 2016
Anna Liliana Di Gregorio




E’ la front-woman di un successo targato ‘Unifg’, ovvero la sperimentazione salvifica sugli ulivi del Salento affetti dal batterio Xylella. La ricerca scientifica risponde non solo a conoscenze e competenze specifiche e comprovate, ma soprattutto alla perseveranza e alla caparbietà nel cercare soluzioni alternative alla distruzione di un patrimonio comunitario.
La menzione speciale “Valeria Solesin”
va a Antonia Carlucci, ricercatrice Unifg




La maternità è un dono che si coniuga nei verbi più belli. E che in questo caso si lega ad una generosità e una sensibilità rarissime. Moglie, mamma e grande lavoratrice, divide il suo grande cuore tra i suoi tre figli, l’ultimo dei quali adottato in condizioni estreme a causa delle violenze inflitte al piccolo dalla madre naturale. E’ l’esempio concreto della forza dell’amore che va oltre le difficoltà e i legami di sangue.
La Menzione Speciale “Mamma dell’anno”
va a Gina Santangelo

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf