Dieta immunostimolante

Dieta immunostimolante

Alimentazione e stress influenzano il sistema immunitario
Come affrontare il cambio di stagione migliorando la propria efficienza fisica
di Giovanna Bruno

Nei cambi di stagione il nostro organismo e il sistema immunitario risultano stressati sia per il cambiamento meteorologico che per l’inizio di un nuovo anno di lavoro e di impegni. L’alterazione dei meccanismi di difesa determina l’incapacità da parte dell’organismo di rispondere adeguatamente e quindi di proteggersi dall’attacco di fattori esterni nocivi. L’immuno-psicologia ci insegna che anche lo stress influenza l’umore e il sistema immunitario. Pertanto, in questi periodi, per proteggere il nostro organismo è consigliabile una dieta adatta a nutrire il nostro sistema immunitario in modo da dargli la possibilità di affrontare in maniera positiva la stagione che si apre riducendo la frequenza degli episodi di raffreddamento e aumentando una generale sensazione di benessere.

Con tale alimentazione, di conseguenza, anche le prestazioni di autostima ed efficienza fisica migliorano nettamente e contemporaneamente si osserva una diminuzione del peso corporeo che va ad incidere sul benessere e la forma fisica.ì Durante il cambio di stagione sarebbe importante: evitare i carboidrati ad alto indice glicemico, ridurre i latticini, bere almeno 1,5l di acqua al giorno, oltre che un’adeguata integrazione alla normale alimentazione quotidiana. Per rinforzare il sistema immunitario, depurarsi e preparare il corpo a questi giorni di cambiamenti, sarebbe ideale cominciare ad alimentarsi al meglio iniziando da una buona colazione, ricca di vitamina C. Se ne raccomanda circa 1 grammo al giorno: arance, pompelmi, mirtilli rossi, kiwi, ananas ne contengono in grande quantità. Per cui via libera a una bella macedonia cosparsa di frutta secca o ad una spremuta di limone, zenzero, frutti di tutti i colori.

Cerchiamo, inoltre, di tenere sotto controllo gli zuccheri! Per cui è importante saper scegliere i tipi di alimenti da usare. Le migliori scelte vanno sempre verso i cibi con zuccheri a rilascio lento, un basso indice glicemico e alti contenuti di proteine. Esempi di questi alimenti sono: avena, riso e pasta integrale, frutti di bosco. Un altro aspetto fondamentale è rinforzare i livelli di zinco. Sostanza importante per il sistema immunitario, lo zinco si trova nelle ostriche, nel germe di grano, nei semi di zucca, nella carne rossa e nel pesce.


Numerose sono le piante che hanno attività immunostimolante, cioè che migliorano le difese naturali dell’organismo nei confronti di tutti gli agenti patogeni quali batteri, virus e miceti. Gli integratori da assumere in questo periodo sono importanti quanto l’alimentazione corretta e priva di sostanze tossiche e grasse che vanno ad indebolire l’organismo. L’echinacea è un’erba che può aumentare il numero dei globuli bianchi che combattono le infezioni del corpo. Associata alla vitamina C amplifica il suo effetto. I funghi Reishi, Shitake e il preziosissimo Cordyceps contengono polisaccaridi, sostanze in grado di inviare stimoli multipli al sistema immunitario per risvegliare le difese naturali e migliorare la risposta fisiologica dell’individuo alle situazioni di stress psicofisico e ambientale.

Inoltre, questi funghi hanno anche proprietà di supporto al sistema cardiovascolare, al fisiologico metabolismo degli zuccheri e al fegato, oltre che proprietà toniche ed antiossidanti. La propoli è un altro integratore da aggiungere in questo periodo. Si tratta di una miscela di resine, balsami, aminoacidi, sali minerali e vitamine che viene prodotta dalle api, le quali se ne servono per rivestire le cellette dove vengono deposte le uova e allevate le larve, quindi come materiale di costruzione e isolante. È un potente antibiotico e antivirale naturale senza controindicazioni note e può essere usato in caso di gengiviti o di malattie delle prime vie aeree. In questo periodo è assolutamente raccomandabile mangiare cibo fatto in casa ed evitare additivi, caffeina e carboidrati raffinati.

Sicuramente anche lo stress deprime il sistema immunitario, perciò è importante prendersi del tempo per rilassarsi, per la meditazione, per svolgere una moderata attività sportiva e assecondare il corpo nel suo bisogno di riposo.  Quindi, che sia il film preferito, o farsi fare un massaggio o iscriversi a qualche corso, tutto ciò che ci fa sorridere ci aiuta ad affrontare il cambiamento.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf