Gioielli Rajola, una porta  spalancata al sogno

Gioielli Rajola, una porta spalancata al sogno

Presentata in esclusiva la nuova collezione di preziosi: “come nasce un pezzo unico”. Centinaia le proposte di gioielli che vestono la donna,  all’insegna  dell’eleganza e  dello stile

Una serata da favola, proprio come l’atmosfera nella quale sono stati proiettati i fortunati invitati che hanno affollato, in una domenica preziosa - in tutti i sensi - il Circolo Daunia, degna cornice di un evento destinato a rimanere impresso nello sguardo e nel ricordo. L’evento, raffinato in ogni dettaglio, è stato organizzato e curato da Marilina Abbate, titolare dell’omonima gioielleria sita in via Matteotti. Una sfilata di PEZZI UNICI  di varia caratura, forma e lavorazione si è trasformata in un fantastico viaggio in un mondo affascinante per la presenza di una guida d’eccezione che lo ha reso unico e ricco di suggestioni: Giuseppe Rajola, esperto di fama internazionale, oggi figura di riferimento dell’azienda di gioielli Rajola di Torre del Greco. Nata nel lontano 1926, l’azienda si è  affermata in tutto il mondo per la creatività, l’estro,  la cura per i dettagli, l’originalità e la capacità di realizzare gioielli che diventano di tendenza. Gioielli indossati da modelle (truccate  accuratamente dallo staff  dell’istituto di bellezza LUNA e pettinate dal team di Africa EXTENSION) in grado di esaltarli, in un gioco di eleganza e seduzione, classe e glamour, incanto e leggerezza, sogno e realtà, dettagli che diventano parte di chi li indossa e diventa impossibile non notarli, non ammirarli, non esserne conquistati. Oltre diciottomila pezzi realizzati in duecento collezioni presentate con grande successo e continuo stupore sono il biglietto da visita della Rajola, inutile aggiungere altro: ma nonostante un passato così prestigioso è il presente che conta, un presente che è già futuro grazie al lavoro dello staff di progettazione, garanzia di continuità tra tradizione e innovazione.
Durante la serata classici senza tempo si sono alternati con le novità dell’ultima collezione come le sciarpe di lana e i foulard di seta  in diversi colori impreziositi  da pietre sapientemente selezionate, tocchi morbidi e delicati sulla pelle. Ed ancora, sempre dallo standard qualitativo altissimo, sempre con possibilità di abbinamenti pressoché infiniti, oro, perle, pietre di ogni tipo, pronte a integrarsi amalgamarsi fondersi e a valorizzare colli, polsi, dita, corpi che assumono una nuova luce, discreta, eppure abbagliante, inconfondibile. Una lunga parentesi è stata dedicata al corallo, passione di Giuseppe Rajola, che ha raccolto i suoi studi e la sua esperienza nel libro ‘Mistero Sciacca’ : incredibili i risultati prodotti dalle svariate combinazioni, la bellezza sorprendente, la femminilità mai ostentata eppure morbida, evidente. Irraggiungibile solo in apparenza, perfetta per rispecchiare la propria personalità anche perché l’unicità dei pezzi costituisce un valore aggiunto. I tagli e il design sono a immagine e somiglianza di ognuna di noi, dalla bambina (meravigliose le due piccole protagoniste in passerella) alla nonna, dalla studentessa alla mamma. E tali e tante sono le proposte che l’unico rischio è quello di perdersi nell’imbarazzo di una scelta definitiva, destinata a escludere inevitabilmente altri pezzi che pur meriterebbero di finire nel nostro scrigno più prezioso.
Non resta che correre da Marilina, nel suo angolo così accogliente, e scegliere insieme a lei la collana, gli anelli, gli orecchini a forma di noi, scoprire le incredibili combinazioni di tessuto e preziosi, farsi un regalo o regalare un nuovo mondo sul quale affacciarsi a persone a noi care.
Per le foto si ringrazia: Isabella Chiriaco

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf