Lety Creation, la creatività è servita

Lety Creation, la creatività è servita

Un manuale di artigianato semplice e “supportato” dall’ingegno 
Come dare nuova vita a materiali di facile reperibilità, molti dei quali di recupero 

“LETY CREATION” è molto di più di un manuale di creatività. È inventiva, intuizione, emozione. Il tutto, frutto del sapere e delle mani esperte di Letizia Colucci. Quarantunenne foggiana, dopo la maturità magistrale si è avvicinata al mondo dell’arte e dell’artigianato nella ricerca di una dimensione propria che la soddisfacesse interiormente. Riscoperta una manualità innata, l’ha messa all’opera nel campo della decorazione e dell’artigianato, dove ha utilizzato tecniche antiche e nuove, frutto delle proprie intuizioni. Il risultato di ciò sono i suoi manufatti, oggetti ornamentali ma anche di pubblica utilità; ninnoli, soprammobili e oggetti per la casa, fotografati e descritti nel manuale “LETY CREATION”, pubblicato a novembre dello scorso anno dalla casa editrice Parnaso. Parole semplici ed immagin, per spiegare metodi e sistemi con cui realizzare oggetti di artigianato, impiegando principalmente materiali di facile reperibilità, molti dei quali anche di recupero e riciclaggio. Sensibile alla problematica dell’inquinamento, propria di una società di consumo non ecosostenibile, Letizia Colucci vanta, infatti, tra i suoi interessi, l’attenzione per il riciclo e il ricollocamento degli oggetti “rifiuto” che, nelle sue mani esperte, riacquistano una nuova identità, non solo decorativa ma anche funzionale. Caffettiere destinate alla spazzatura diventano oggetti di arte. Parti di bottiglie di plastica, trasformate fantasiosamente in orecchini, si trasformano in monili di notevole pregio. Cd, inutilizzati, anche essi destinati alla spazzatura se non più in uso, ricoperti a decoupage, diventano oggetti di decorazione per festività natalizie, pasquali o nascite. “La crisi economica, figlia di un consumismo non più sostenibile – commenta l’artista - si combatte anche ritornando a tecniche e soluzioni antiche, unite a creatività e ingegno”. Gli strumenti principali di Letizia: il colore e la fantasia, oltre a una buona dose di capacità manuale. Presentato al pubblico presso la Fondazione De Piccolellis, “LETY CREATION” ha mostrato quanto la cultura possa proporsi come strumento sociale. A coordinare la presentazione e moderare gli interventi l’editore della testata giornalistica www.culttime.it e coordinatore Provinciale di TELETHON, Nico Palatella. Nel corso della presentazione è stata rimarcata l’importanza di una riscoperta della capacità manuale e dell’artigianato, in particolare nell’ottica di una riscoperta degli antichi mestieri, sempre più rari o addirittura scomparsi dal mercato del lavoro, ma che, invece, opportunamente rivalutati e presentati, potrebbero rappresentare un’ottima opportunità per le nuove generazioni.

Letizia Colucci è disponibile ad organizzare corsi di creazione e oggetti artigianali per associazioni, scuole e privati. Per info: 328.9620265

Il libro/manuale è visibile e disponibile su prenotazione sul sito internet www.letycreation.it o attraverso la pagina Facebook Lety Creation, strumenti web con i quali è anche possibile contattare l’autrice e dialogare con lei. 

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf