L’irresistibile fascino delle nozze invernali

L’irresistibile fascino delle nozze invernali

Dalle atmosfere ai colori, passando per il gusto: tutti pazzi per il winter marriage
Giurarsi amore eterno nella stagione fredda senza rinunciare allo stile

Se fino a qualche anno fa sposarsi d’inverno era considerata una scelta di ripiego, adesso la stagione fredda sta vivendo un momento d’oro per i numerosi vantaggi che comporta: primo fra tutti la maggiore scelta di date e sale disponibili che permettono agli sposi di vivere con meno ansia e fretta il momento fatidico della progettazione delle nozze. Sancire il lieto fine della propria storia d’amore nella stagione fredda poi non significa doversi limitare nello stile: le nuove tendenze sono di tutt’altro avviso.

Atmosfere da sogno | Le amanti dei matrimoni shabby chic potranno sfiziarsi con la scelta di masserie e casali immersi nella vegetazione tipica, che per le più fortunate potrà anche essere ‘spruzzata’ da qualche fiocco di neve. Si possono sfruttare ambienti rustici interni come le antiche cantine o vecchie stalle per i momenti diversi del banchetto o addirittura per la cerimonia civile. Le dimore storiche come i castelli o gli alberghi di lusso vecchio stile, invece, conquisteranno le amanti dei matrimoni vintage: non dovrà mancare una sala ampia illuminata da un grande camino. Le più moderne invece potranno vivere le proprie nozze a contatto con la natura sfruttando i moderni giardini d’inverno che con le ampie vetrate permettono ai commensali di vagare con lo sguardo durante il lungo banchetto di nozze.

Sfumature di stagione | Sposarsi in inverno non significa avere una scelta limitata sui colori del proprio matrimonio. Le tonalità classiche sembrano banali se paragonate alle sfumature top dell’inverno 2017 sancite da Pantone, l’autorità statunitense indiscussa in materia di catalogazione dei colori. La nuance di tendenza sarà Bodacius che racchiude in sé l’essenza del porpora arricchita da sfumature rosate, ideale per matrimoni chic. Non mancano anche colorazioni adatte ai matrimoni rustici come Warm Taupe e Sharkskin, rispettivamente derivanti dal marrone e dal grigio. Spettacolari anche le sfumature del più algido azzurro come Airy Blue, molto tenue, e Riverside, più intenso. Il segreto? Sfumature polverose che, anche se insolite, hanno il vantaggio di rendere il matrimonio in linea con la stagione nonché di accontentare una sposa che ha il coraggio di osare.  

Il gusto dell’inverno | Anche gli chef dettano legge in fatto di tendenza nuziale, proponendo peccati di gola alternativi che non fanno rimpiangere le delizie dell’estate. Accogliere gli ospiti con un cartoccio fumante di caldarroste sarà sicuramente un modo per farsi ricordare. Un menù elaborato e di stagione si gusta meglio senza la calura che toglie appetito. Il candy bar non sortisce più alcun effetto sorpresa: meglio sostituirlo con una degustazione di frutta secca, frutta candita e preziosi marron glacè. Anche l’angolo della cioccolata calda o dei the aromatizzati sta prendendo piede. Infine la torta e il buffet di dolci possono omaggiare l’inverno tramite decorazioni e sculture di zucchero caramellato, cavalcando la nuova tendenza che fonde cucina e design.

Dalila Campanile

E’ boom di nozze civili
Sempre meno sposi arrivano all’altare. Negli ultimi anni sono decisamente raddoppiate le nozze civili meno pompose rispetto a quelle tradizionali in chiesa. Tra le motivazioni che portano le coppie a fare questa scelta figurano l’aspetto economico, seguito dalla disaffezione nei confronti della fede e dal disincanto nei confronti dell’amore eterno, alla base della promessa matrimoniale benedetta dal sacerdote. Le nozze civili tuttavia sembrano essere anche le meno stabili rispetto a quelle celebrate in chiesa: durerebbero in media solo sedici anni. I più a rischio, a prescindere dal tipo di nozze scelte, gli aspiranti coniugi moderni.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf