Fiori e decori, a tavola con classe

Fiori e decori, a tavola con classe

Inizio la collaborazione con 6donna animata da entusiasmo e slancio emozionale.Vi farò compagnia e risponderò a ogni vostra domanda o curiosità che riguardi il tema a me assai caro: la decorazione   floreale. L’occasione è il Natale, la festa più magica e speciale dell’anno. Il colore che lo caratterizza è il rosso.
In questa data si festeggiava il "Sol Invictus", solstizio d'inverno, in cui si venerava l'imperatore sotto forma di sole e, come tale, era l'unico a potersi vestire di rosso.
Lo spirito del Natale è, certamente, quello di riunire la famiglia. Quindi la tavola, i regali, la casa hanno un’atmosfera diversa. Si riprendono dalla soffitta le decorazioni dell’albero, le luci, i festoni, le ghirlande.
Vi parlerò di alcuni modi di  decorare la vostra casa. Adesso mettiamoci al lavoro.
Una composizione facile da realizzare? Le ghirlande. Per crearle potrete raccogliere rami di vite o salice (occorrono materiali flessibili) e legarli col filo di ferro fino a conferire loro una forma tonda. Altre potrete realizzarle con pasta di pane o pan brioche. In alternativa, ve ne sono alcune in commercio già confezionate. Ed ora, basta dare sfogo alla fantasia. Decoratele con tessuti riposti e dimenticati (patchwork). Arricchitele con fiocchi di velluto o ricamati, sfere luminose, piccole stelle di Natale rosse, fruttini e foglie. Daranno il benvenuto ai vostri ospiti collocate sulla porta di casa. Messe su uno specchio o su un elemento del vostro arredo diventeranno un centrotavola delizioso.
Simbolo di prosperità e abbondanza è, invece, la cornucopia (detta anche corno dell'abbondanza) dal significato letterale latino, cornu (corno) e copia (abbondanza). Decoratela con abete, rose rosse, spighe di grano, grappoli d’uva e pigne: può essere il regalo perfetto per i vostri  cari.
I festoni sono adatti per incorniciare un camino, lo stipite della porta d’ingresso, uno specchio. La loro realizzazione è sicuramente più impegnativa ma ne esistono in commercio diversi per forma e dimensione. Basta arricchirli con delle lucine, fette d’arance essiccate, bastoncini di cannella, noci spruzzate d’oro, fiocchi e piccoli frutti. Otterrete così un decoro profumato che durerà per tutto il periodo natalizio.
Tutti i giorni, poi, si apparecchia la tavola. In occasione di una festa o di una ricorrenza importante è bello dedicarvi più   tempo, energia e fantasia.
Apparecchiare è una vera e propria arte. Ideare un centrotavola diventa un momento fondamentale. Realizzare lavori deliziosi che colpiscano i vostri ospiti non è difficile. Basta prendere un panettone, svuotarlo al centro e decorarlo con alcuni rametti d’edera, garofani bianchi, fiocchi oro o argento e una candela al centro.
Per creare un centrotavola più festoso assemblate in un cesto frutti, rami, bacche di edera e piccole stelle di Natale bianche. Se volete, invece, realizzare qualcosa di alternativo e più moderno giocate con vetri e cristalli: al centro del tavolo ponete un vaso di vetro con candele di diverse altezze e forme, intorno sfere di vetro e piccoli bicchieri in cui avrete riposto dei candidi tulipani. Ricordate che aggiungere un tocco di luce crea un’atmosfera calda e accogliente. Nella vostra tavola esaltate i dettagli, catturano l’attenzione e dimostrano l’amore con cui avete realizzato il tutto. Confezionerete il segnaposto o il lega tovagliolo con uno degli elementi che  avrete utilizzato per il centrotavola: un fiore, un fruttino, delle bacche, cristalli e nastrini o cordoncini in tinta.
La festa comincia con un addobbo sistemato in un angolo della casa per impreziosirla.
Una decorazione floreale non è mai superflua se nasce dall’affetto per le persone a voi care. Il risultato è sicuramente vincente.
Buon Natale e Felice anno nuovo
Milena Pizzo Tibollo.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf