Sex therapy, tutta salute

Sex therapy, tutta salute

Il mal di testa potrebbe non valere più come scusa per esimersi da un rapporto sessuale. Alcuni tipi di cefalee, soprattutto quelle muscolo-tensive, si alleviano proprio con un rilassante incontro intimo. Il sesso diventa quindi un ottimo elisir, il miglior antidoto contro il mal di testa: una “sex therapy”, infatti, potrebbe alleviare il dolore grazie al rilascio di endorfine, antidolorifici naturali.

La piacevole notizia apparsa su Italiasalute.it, è una ricerca tedesca pubblicata sulla rivista Cephalalgia, edita dalla Società internazionale delle cefalee. Per arrivare a questa conclusione, che archivierebbe la classica frase “Stasera no, ho mal di testa” usata per sottrarsi alle avances del proprio partner, i neurologi dell’Università di Munster hanno esaminato 400 pazienti con emicrania e cefalea a grappolo che erano in cura da più di due anni.
Tra i volontari che avevano avuto rapporti sessuali durante un attacco di mal di testa, oltre la metà ha riferito che i sintomi risultavano alleviati. In un caso su cinque, poi, il dolore al capo risultava del tutto scomparso, tanto che soprattutto gli uomini hanno ammesso di “utilizzare il sesso come terapia”.

Diverse le ipotesi fatte per spiegare questi risultati: una delle più accreditate, spiegano gli studiosi, attribuisce il merito al rilascio di endorfine durante l’attività sessuale. Questi neurotrasmettitori sono agli antidolorifici naturali del nostro corpo e potrebbero agire sul sistema nervoso riducendo o eliminando del tutto i sintomi del mal di testa.

Gli studiosi spiegano: “La maggior parte dei pazienti con emicrania o cefalea a grappolo non ha attività sessuale durante gli attacchi di mal di testa ma i nostri dati suggeriscono, tuttavia, che il sesso può portare a un alleviamento dei sintomi o alla loro scomparsa”. Dunque la sex therapy potrebbe aiutare molte coppie a risolvere i problemi legati al mal di testa ricorrente, dato che alcune cefalee sono addirittura indotte da una forte tensione erotica inespressa e per le quali il sesso può essere una valida terapia. Il sesso può aiutare a combattere le cefalee muscolo-tensive perché è un’attività che innalza nell’organismo i livelli della serotonina e della dopamina, neurotrasmettitori capaci di migliorare gli stati d’animo e di regalare emozioni positive, oltre a indurre uno stato di rilassamento psicofisico.
Irma Mecca

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf