I cereali, buona abitudine

Fare colazione è importante, ma lo è ancora di più se si consumano cereali perché, secondo un nuovo studio, abbassa il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Soprattutto per i bambini, è buona abitudine seguire una corretta e sana alimentazione che parte proprio dalla colazione a base di alimenti naturali e freschi, includendo frutta e appunto cereali che prevengono il rischio di diabete.

Questo è quanto rivela il portale della salute de La Stampa. Lo studio trasversale, condotto dai ricercatori dell’Università di St. George di Londra e pubblicato sulla rivista PLoS Medicine, ha visto il coinvolgimento di 4.116 bambini di età compresa tra i 9 e i 10 anni che sono stati interrogati circa la loro colazione. Parallelamente all’indagine volta a verificare se i partecipanti facevano o meno colazione e quali tipi di alimenti consumavano, la dott.ssa Angela Donin e colleghi hanno eseguito degli esami del sangue per misurare il rischio di diabete, valutando marcatori quali l’insulina a digiuno, la glicemia e l’emoglobina glicata (HbA1c). I primi risultati hanno evidenziato che tra i bambini che saltavano la colazione quasi tutti i giorni (il 26%) vi era un più elevato rischio di diabete.

Difatti, i bambini che hanno riportato di assumere un alto contenuto di fibre e cereali per la prima colazione aveva un’insulino-resistenza inferiore rispetto a quelli che mangiavano altri tipi di cibo, come per esempio i biscotti. Anche se una limitazione degli studi trasversali è il rischio di identificare false associazioni, a causa di fattori di confondimento, le associazioni individuate in questo studio sono rimaste significative anche dopo l’aggiustamento per possibili fattori confondenti come lo status socio-economico, l’attività fisica e il grasso corporeo.

Le associazioni osservate suggeriscono che il consumo regolare della prima colazione, che coinvolge soprattutto il consumo di cereali ricchi di fibre, potrebbe proteggere contro il rischio di sviluppo precoce di diabete di tipo 2”, concludono i ricercatori. Inoltre i cerali sono ricchi di sali minerali, zuccheri complessi, proteine e vitamine. E’ consigliabile consumare cereali integrali, che sono più ricchi di fibre, proteine, zuccheri, specialmente amido, sono ipocalorici e contengono maggiori proprietà nutrizionali in quanto conservano intatte tutte le loro componenti nutritive.      

Irma Mecca

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf