Il basilico erba regale

Il basilico è un’antichissima pianta dall’aroma fresco e irresistibile. Originario dell’Oriente, presso i Romani il basilico era ritenuto magico e sacro a Venere. Ottimo per insaporire le nostre pietanze e per la preparazione del delizioso pesto alla genovese che riporta alla mente, con il suo intenso profumo, la stagione del mare e del sole. Tradizionale alleato del pomodoro nella caprese e nei sughi estivi, il basilico “fa” subito profumo di cucina, ci rimanda a un’alimentazione di tipo mediterraneo, parla italiano ed è in genere legato a doppio filo alla pizza.

In realtà il basilico ha anche delle virtù segrete dalle proprietà officinali: ha una valenza erboristica, in particolare se utilizzato fresco e si trasforma in un rimedio naturale assai efficace per tanti disturbi dell’apparato digerente, come afferma il sito di Scienza e Salute. L’olio essenziale contenuto nelle foglie del basilico lo rende un efficace digestivo, capace di calmare gli spasmi intestinali, contrastare l’aerofagia (anche di origine nervosa), agendo come sedativo dello stomaco e del tenue. Il basilico fresco è un rimedio ottimo contro le coliche e per calmare la nausea.

Nell’antichità questa pianta veniva utilizzata per ringiovanire, per restare in forma fisicamente e per conservare la bellezza. A conferma di tutto ciò, recenti ricerche hanno messo in luce come il basilico abbia il potere di combattere i radicali liberi e, quindi, ritardare l’invecchiamento delle cellule del nostro organismo, proteggendo in particolare fegato, cuore e cervello. Tra i principali costituenti del basilico troviamo, come sali minerali, soprattutto potassio, calcio, ferro, fosforo, magnesio e zinco. Troviamo inoltre diverse vitamine: vitamina A, vitamine del gruppo B (niacina, tiamina e riboflavina), vitamina C (acido ascorbico) e vitamina E.

Inoltre spicca anche la presenza di molti aminoacidi essenziali, tra cui il triptofano, aminoacido coinvolto nella produzione dell’ormone della felicità “la serotonina”, oltre alla lisina, la leucina, l’acido aspartico, l’acido glutamminico, l’alanina e l’arginina. Efficace nel contrastare i dolori articolari e reumatici: un concentrato delle foglie di basilico sarebbe in grado addirittura di alleviare il dolore allo stesso modo di un farmaco antinfiammatorio, anche per alleviare la tosse, il mal di gola e in generale tutte le affezioni delle vie respiratorie; ha proprietà galattogene, ovvero è in grado di incrementare la produzione del latte materno; ha un effetto rilassante sul sistema nervoso, per questo motivo può essere utilizzato per calmare le emicranie dovute allo stress e per chi soffre di insonnia, ansia e agitazione.         

Irma Mecca

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf