La spesa? Su internet

In controtendenza alla crisi cresce del 18% la spesa on line degli italiani che, nel 2013, hanno acquistato in rete prodotti alimentari e bevande per un importo di 132 milioni.
E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base di uno studio Agriventure/Campagna Amica dal quale si evidenziano grandi prospettive di crescita per il commercio alimentare su internet.
I dati di mercato mettono in evidenza che in Italia solo il 9% degli utenti che fanno acquisti su internet comprano in ambito alimentare con un peso sul fatturato complessivo e-commerce intorno all’1,2% (la percentuale più bassa nell’Unione Europea).
Il potenziale di crescita per il cibo in Italia è quindi enorme con oltre il 29% degli italiani che dichiara comunque di fare ricerche sul web per confrontare prezzi e caratteristiche dei cibi, secondo l’analisi Coldiretti/Censis. A frenare la vendita di alimentari on line sono soprattutto la deperibilità dei prodotti e le preoccupazioni per le caratteristiche qualitative.
In questo contesto però un vero boom si sta registrando per le prenotazioni on line per acquisti di prossimità anche direttamente dal produttore a “chilometro zero”, che consentono di verificare direttamente le condizioni di produzione.
Irma Mecca

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf