Boom di iscrizioni

Boom di iscrizioni

Boom di richieste per il nuovo corso di laurea targato UniFg in Scienze e tecnologie biomolecolari. Sono stati 329, infatti, i candidati, provenienti da 13 diverse regioni italiane, che hanno preso parte ai test di selezione per l’accesso al nuovo corso di studi a numero programmato.
A contendersi un ‘libretto universitario’, moltissimi pugliesi, ma anche - ed è forse questo il dato più interessante - studenti provenienti dalla Lombardia, dal Piemonte, dalla Liguria, dal Lazio, dall’Emilia Romagna e dalla Toscana. Come da bando, saranno 50 i posti disponibili per il debutto del nuovo corso di laurea internazionale, che offrirà la possibilità ai suoi effettivi studenti di scegliere quali esami sostenere in italiano e quali invece in inglese, garantendo a chi dovesse farne richiesta un lungo stage presso la convenzionata Wolverhampton University (Regno Unito) oltre alla certezza del doppio titolo (spendibile, dopo la laurea, in entrambi i Paesi: forse il vero valore aggiunto di questo nuovo corso). Inoltre, sarà offerta l’opportunità di stage bimestrali nelle più prestigiose sedi universitarie europee, fruendo delle borse di studio erogate dall’Università di Foggia. “Un successo che quasi non ci aspettavamo – spiega la coordinatrice del nuovo corso di laurea, ordinaria di Biochimica e delegata alle Relazioni internazionali e internazionalizzazione, prof.ssa Claudia Piccoli – e ci conforta e ripaga di tutto il lavoro che abbiamo svolto.
Una risposta che ci conferma, ancora una volta se ve ne fosse bisogno, che i ragazzi sanno perfettamente ciò che vogliono. Sono capaci di scegliere in piena autonomia, e soprattutto sono capaci di distinguere la qualità dalla quantità. Siamo davvero molto felici, un risultato che va oltre ogni previsione”.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf