Camminata di salute

Camminata di salute

“Contro il cancro, la prevenzione è per sempre”: successo, a Foggia, per la prima camminata non competitiva dell’associazione Runners Parco San Felice. Oltre 250 partecipanti hanno preso parte all’iniziativa. Un folto gruppo variegato, composto da donne, uomini, famiglie, tutti mossi da un unico tema e da un unico slogan: combattere il cancro si può e si deve, la prevenzione è per sempre.
L’associazione Runners Parco San Felice, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, ha voluto organizzare un evento particolarmente sentito e partecipato, e il riscontro è stato importante sia da parte delle associazioni che hanno voluto aderire, sia da parte della cittadinanza.
Purtroppo, i dati in materia sono davvero allarmanti, con percentuali tumorali in crescita ovunque. Pertanto, occorre intensificare l’attività di informazione e prevenzione. Camminare è la prima forma di prevenzione, gratuita e per tutti. Studi scientifici affermano, sempre più consapevolmente, che l’attività motoria è uno dei pilastri della prevenzione del cancro, unitamente alla corretta alimentazione e nutrizione. Questi tre elementi devono interagire tra loro così da garantire una “buona prevenzione”. Basta poco per fare davvero tanto, per il nostro corpo e la nostra mente.
La prima camminata contro il cancro ha davvero smosso tutti, malati e non, grandi e piccini. Da Piazza Pavoncelli, gli oltre 250 partecipanti hanno percorso le vie del centro urbano, attraversando l’isola pedonale, fino al Parco San Felice, sede dell’associazione promotrice. Ha aderito con grande partecipazione anche Francesco Morese, assessore all’Ambiente del Comune di Foggia. Una volta giunti al Parco Città, non è mancata la coloratissima foto di gruppo, lo “yoga pancia” e un ristoro sano e genuino a base di pane integrale e olio. Insomma, una camminata come tante ma sentita come poche: l’obiettivo è la promozione e l’adozione di uno stile di vita fisicamente attivo per sostenere il proprio benessere e la propria salute.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf