Racconti di Natale da ‘gustare’ in cucina

Racconti di Natale da ‘gustare’ in cucina

Un tuffo nelle magiche atmosfere evocate nell’ultimo libro di Jeanette Winterson
Zuppa inglese allo sherry o aperitivo con salmone e champagne rosé?
Dodici ricette per lasciarsi guidare verso i fornelli: un libro da assaporare

di Antonella Moffa - ‘libraia’

Il lento danzare dei fiocchi di neve fuori dalla finestra, il profumo dei biscotti di pasta frolla dal forno, l’odore dei mandarini in cucina, il camino scoppiettante e delle morbidissime coperte di lana appoggiate sui sofà. Potrebbe trattarsi dello scenario perfetto per una romantica commedia natalizia, oppure meglio ancora delle atmosfere evocate nell’ultimo libro della scrittrice inglese Jeanette Winterson “Dodici racconti di Natale”.
Il vantaggio di averlo letto molto prima delle feste, è che mi ha catapultato in un solo pomeriggio e con largo anticipo, nella bellezza delle festività natalizie in salsa british.
Con la sua incredibile capacità descrittiva e affabulatoria la Winterson ci conduce per mano, attraverso i suoi dodici racconti (dodici come i giorni delle antiche festività natalizie), in un mondo magico di incontri reali e fantastici, quello delle narrazioni attorno al focolare o delle storie raccontate col fiato gelido sul bordo di un lago ghiacciato durante una passeggiata invernale. L’aspetto che rende questo libro ancora più accattivante, è che ad accompagnare i dodici racconti ci sono anche dodici squisite ricette con tanto di ingredienti, procedimento e genesi della ricetta, spesso legata a ricordi di infanzia o a suggerimenti di amici.
Per vivere appieno la traboccante magia di questo libro, ciò che di meglio potete fare è indossare un grembiule, mettere su un bel disco di canzoni natalizie di quelle di Bing Crosby o Judy Garland, e lasciarvi guidare verso i fornelli dai suggerimenti della Winterson.
Da non perdere la meravigliosa zuppa inglese allo sherry del papà della scrittrice, oppure un consiglio molto chic per la vigilia è sicuramente quello di preparare un aperitivo a base di salmone e champagne rosè, senza tralasciare un altro must della cucina d’oltremanica lo steak sandwich di Capodanno con la maionese home made, di cui trovate la ricetta.

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf