Primavera, stagione a tutto detox

Primavera, stagione a tutto detox

Ricette e consigli per ‘rinnovarsi’ e ‘sbocciare’ come i ciliegi in questi mesi
L’aiuto che viene dalla natura grazie a frutti, spezie e cereali non raffinati

di Valentina Pietrocola ‘la cucina del fuorisede’

Il 21 marzo perdiamo un’ora di sonno, ma guadagniamo un’ora di sole. Beh sì, è il giorno in cui avviene l’equinozio di primavera e si inizia a pregustare la bella stagione: le giornate si allungano, diciamo addio a sciarpe e cappellini e diamo ingresso nel nostro guardaroba ai colori. Stop al nero e via a tutti i colori pastello, quest’anno specialmente al celeste carta da zucchero e al rosa antico.
La primavera è però la stagione dell’avvertimento. Sì, avete letto bene. Annuncia che a breve arriverà l’estate e se si incomincia a seguire una buona alimentazione si può evitare di temere la agognata prova costume.
Ecco perché in questo numero ho pensato di darvi qualche consiglio detox per rinnovare il vostro corpo, grazie ad una corretta alimentazione, e sbocciare come fanno i ciliegi in questi mesi.
La prima regola è quella di consumare al mattino prima di far colazione due bicchieri d’acqua calda con il succo di un limone e qualche pezzettino di zenzero, che lascerete in infusione per 15 minuti al massimo.
Questa bevanda non solo aiuterà la diuresi ma fungerà da stimolante per un metabolismo addormentato. A chi piace, consiglio di aggiungere in questa infusione un cucchiaino di curcuma e un pizzico di pepe nero. A scoprire la curcuma furono gli indiani, le sue proprietà benefiche sono possibili grazie agli elementi che contiene: la curcumina, il potassio, la vitamina C e l’amido.
Dopo aver gustato questa bevanda toccasana per un mese inizierete a vedere i suoi benefici anche sulla pelle che sarà resa più luminosa e idratata.
Altro consiglio detox è quello di consumare 5 pasti al giorno evitando di non far passare più di 3 ore fra un pasto e un altro. Come spuntino mattutino e merenda vi consiglio di gustare una centrifuga o un estratto al cetriolo, sedano e Ace.
E’ una bomba di vitamina C oltre ad avere benefiche proprietà dimagranti: inserite il cuore di un sedano, che è la parte in cui risiedono le maggiori proprietà, un cetriolo, il succo di 2 limoni, una carota e un’arancia. Frullate il tutto e per non disperdere le proprietà degli alimenti gustatelo appena pronto. Il consiglio in più: utilizzate il cetriolo senza eliminare la buccia perché tutte le vitamine presenti nell’ortaggio si concentrano  principalmente nella buccia e secondariamente nei semi. È controindicato quindi sbucciarlo per evitare di perdere le vitamine e i minerali presenti.
Per un pasto veloce e salutare il consiglio è quello di consumare cereali non raffinati perché sono più facili da assorbire oltre al fatto che limitano il gonfiore addominale.

La ricetta che suggerisco è Polpette di quinoa e amaranto con piselli e carote. Il primo passaggio è quello di far cuocere i cereali in acqua per 15 minuti. Nel frattempo peliamo finemente una patata e una carota. Una volta cotta la quinoa, aggiungiamo le verdure, i pisellini rosolati precedentemente in padella con cipolla, un uovo e tre cucchiai di formaggio. Mescoliamo il tutto fino ad avere un composto omogeneo, regoliamo di sale e aggiungiamo un pizzico di pepe. Formiamo delle palline e le disponiamo su una leccarda in forno con un filo d’olio a 200 gradi per 20 minuti. Facili da fare e pronte da gustare, deliziose al palato e ottime dal punto di vista nutrizionale
L’amaranto infatti, contiene, più di tre volte, la quantità media degli altri cereali di calcio ed ha anche un alto contenuto di ferro, magnesio, fosforo, potassio e vitamina C; la quinoa invece è un alimento ricco di carboidrati complessi a basso indice glicemico, che aiutano a tenere il peso sotto controllo, a evitare gli alti livelli di zucchero nel sangue, e che forniscono al nostro corpo sostanze nutritive estremamente importanti.


Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf