Tutto il ‘Gusto’  della terra di Capitanata

Tutto il ‘Gusto’ della terra di Capitanata

Sapori e culture: formule nuove per mantenere vivo l’antico

Una struttura accogliente e curata, un’atmosfera serena, il luogo ideale in cui concedersi una piccola fuga dalla quotidianità. E’ l’agriturismo “Le Anfore di Arpi”: poche camere e un ristorante di qualità in una struttura che fa della cura del servizio e della genuinità delle materie prime i suoi punti di forza.  L’amore per la terra di Capitanata - con i suoi sapori, tradizioni e prelibatezze - è l’ingrediente-principe di ogni proposta dell’agriturismo di Borgo Arpinova. Proposte che non si fermano al gusto in tavola, ma si allargano ad abbracciare in toto i dettami dello slow-life. Ne abbiamo parlato con Giuseppe Cornacchia, uno dei gestori della struttura.

Qual è la filosofia de “Le Anfore di Arpi"? L’idea è condividere l’amore per la nostra terra. Con le mie sorelle, Carmela e Michela, abbiamo deciso di continuare a far vivere l’azienda agricola di famiglia e, insieme ad essa, abbiamo voluto riproporre i sapori, il profumo ed il gusto di una mela colta dall’albero o un grappolo d’uva nella vigna. Sono sensazioni che restano per la vita e qualche volta ne senti la nostalgia, specialmente se ti trovi lontano da casa…

Nel menù vi è tutta la bontà del vero “Km 0”, ma cosa caratterizza la vostra cucina? Un retaggio di culture centenarie arricchite dalla mescolanza dei saperi e dalla misurata introduzione di innovazioni, che non incidono mai sulla genuinità. Carmela e Michela sono alla ricerca di formule nuove per mantenere vivo l’antico: i gusti dei prodotti freschi, come la pasta fatta a mano o la salsa di pomodoro, o la paziente e laboriosa preparazione di piatti, dolci e marmellate fatte in casa.

A rendere speciale il vostro orto, vi è il fatto che sia aperto a tutti… Certo, il libero accesso all’orto riflette la filosofia della condivisione. Oltre al sensibile vantaggio economico, riteniamo fondamentale l’esperienza del contatto diretto con la natura: sporcarsi le scarpe e le mani per cogliere direttamente dalla pianta una zucchina o un peperone rinfranca lo spirito ed insegna a riconoscere i profumi e gli odori che le confezioni industriali hanno fatto dimenticare.

Non solo gusto, però. Quali sono le altre proposte pensate e dedicate ai vostri clienti? Abbiamo l’ambizione di promuovere la ricchezza culturale, artistica, paesaggistica e di tradizioni della Capitanata e della Puglia. E’ una dimensione che sfugge a chi ci vive e che alcuni, come me, scoprono solo quando hanno occasione di vedere con quanta dedizione è curata in altre parti del mondo. Offriamo Le Anfore per accogliere eventi di approfondimento sul territorio, sulle tradizioni, sull’arte.

Visitateci su facebook (https://www.facebook.com/LeAnforediArpi)

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf