La Boswellia serrata

La Boswellia serrata

Un rimedio originario dell’India
Una gomma-resina dalle mille proprietà

a cura del dott. Gianluca d’Alessandro
Boswellia serrata è un albero diffuso soprattutto nelle zone collinari del sud est asiatico e in India. Tagliando la corteccia ne fuoriesce una resina gommosa le cui proprietà benefiche sembrano trovare conferma anche in ambito scientifico. La gomma-resina della Boswellia serrata è fragrante, trasparente e gialla-brunastra, ed ha potenti proprietà anti-infiammatorie che sono stati dimostrate in clinica.
Questa sostanza viene normalmente raccolta per la produzione di incensi dalla fragranza molto intensa, ma anche per le sue potenti capacità antinfiammatorie, senza avere conseguenze a livello gastrico come accade per i farmaci della medesima categoria.
Tali funzioni sono dovute alla ricca presenza di saponine, ma soprattutto di acidi triterpenici, quali l’acido beta-boswellico.
Gli acidi boswellici sopprimono la proliferazione dei tessuti rinvenuti nelle zone infiammate e impediscono la rottura del tessuto connettivo. Il meccanismo è simile ai farmaci non steroidei anti-artrite, con nessuno degli effetti collaterali più comuni come l’irritazione gastrica e l’attività ulcerogena associati a tali farmaci.
La boswellia possiede anche la capacità di aumentare l’afflusso di sangue alle articolazioni oltre alla proprietà di alleviare il dolore. Queste due proprietà lo rendono un rimedio efficace per l’artrosi, l’artrite reumatoide, i reumatismi e l’osteoartrite.
Viene spesso impiegata in trattamenti cosmetici ed estetici, poiché la sua azione antisettica potrebbe contenere disturbi come l’acne e la dermatite seborroica, ma anche arrossamenti dovuti agli sbalzi di temperatura e a rari episodi di orticaria. In questi casi, l’applicazione è ovviamente topica.
Studi effettuati dimostrano anche che preparati di gommoresina di Boswellia serrata sono efficaci nel trattamento della colite cronica e della sindrome del colon irritabile con effetti collaterali minimi.
A livello delle vie respiratorie invece limita la proliferazione di batteri e altri agenti esterni, quindi il rimedio può essere indicato per trattare le patologie transitorie delle vie respiratorie – come tosse e raffreddore – tipiche della stagione fredda. Inoltre gli effetti della pianta si manifesterebbero anche a livello del sistema immunitario, soprattutto per contrastare alcune malattie autoimmuni come il Morbo di Chron e asma.

DOVE TROVARLA
La Boswellia si trova disponibile in tutte le erboristerie e nei negozi di alimentazione e salute naturalesotto forma di integratori in capsule, pomate, unguenti, tintura madre, olio essenziale e ovviamente incenso.

La ricetta
Per fare un bagno rilassante all’olio essenziale di incenso (olio essenziale ricavato dalla boswellia), che distende la mente e purifica la pelle, vi occorrono:
• 1 bicchiere di latte
• 1 cucchiaio di miele
• 5 gocce di olio essenziale di incenso
Preparazione:
Unite l’olio essenziale al miele e amalgamate bene i due ingredienti, quindi unite il latte mescolando bene, per finire versate il composto nell’acqua calda della vasca appena prima di fare il bagno.

Utilizzo
La Boswellia serrata può quindi tornare utile in caso di:
• Infiammazioni
• Dolori muscolari
• Artrite
• Artrite reumatoide
• Reumatismi
• Artrosi
• Asma
• Allergie
• Colite ulcerosa
• Morbo di Chron
• Raffreddore
• Tosse
• Acne
• Dermatite
• Orticaria

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf