Restare in forma con la “dieta del freddo”

Restare in forma con la “dieta del freddo”

In inverno si tende ad ingrassare più facilmente: come correre ai ripari?
Occhio all’ago della bilancia: tra i soggetti a rischio, uomini e adolescenti

La colonnina del mercurio inizia timidamente a calare e nell’armadio si fanno largo maxi pull, felpe e abiti comodi che possono mettere facilmente a tacere disagi e sensi di colpa per qualche rotondità in eccesso. Ma i capi che sembrano essere nostri alleati, si rivelano in realtà insidiosi nemici di salute e benessere, che prestano il fianco alla tendenza - del tutto fisiologica - che ci porta a mettere da parte riserve di grasso per il periodo invernale. Con buona pace del peso forma. Come correre, quindi, ai ripari? Ne abbiamo parlato con la dottoressa Annamaria Conte, dietologa e omeopata foggiana.

Dott.ssa Conte, perché è così difficile mantenere la linea nei mesi freddi?
Purtroppo, in inverno si tende ad ingrassare più facilmente. E questo accade per una serie di fattori strettamente connessi tra loro: perché la vita si fa più sedentaria e ci si intrattiene più volentieri a tavola; perché si trascorre più tempo seduti e il metabolismo tende a rallentare. Inoltre, con il freddo, cerchiamo alimenti che siano in grado di fornire più calore ed energia: dai formaggi stagionati ai superalcolici, passando per condimenti più ricchi. Tutte calorie.

E’ solo un’esigenza fisica o c’è una componente psicologica preponderante?
Entrambe le cose: sicuramente l’organismo brucia più calorie e quindi ne richiede in maggiore quantità; però molto spesso, si tratta solo di una “coccola” da concedersi…

Tra uomini, donne o adolescenti chi sono i soggetti più a rischio?
Sicuramente gli adolescenti che, con l’inizio della scuola, si vedono costretti a rimanere per gran parte della giornata seduti al banco la mattina, alla scrivania il pomeriggio e alla postazione pc o tv la sera: da metà settembre il loro stile di vita subisce una brusca frenata. E poi gli uomini, la maggior parte dei quali, finita la giornata lavorativa, considerano la cena uno dei momenti più gratificanti della giornata.

In che modo, dunque, possono correre ai ripari?
Affidandosi ai prodotti di stagione: consumando più frutta e yogurt e integrando il tutto con verdure e ortaggi che saziano e depurano. In questo periodo ce ne sono tanti: broccoli, carciofi, zucca. Ce n’è per tutti i gusti.
Quindi, il momento ideale per iniziare una dieta non è la primavera, ma l’inverno…
Esatto. Cominciare d’inverno è anche più facile (l’organismo tende a bruciare più calorie per mantenere il corpo ad un calore costante). Così facendo si arriva in primavera in forma e sarà necessaria solo una dieta di mantenimento. Inoltre, avendo un margine di tempo più ampio, si è chiamati a sforzi e privazioni minori: una dieta drastica è difficile da portare a termine e risulta molto stressante per il corpo e la mente.

I CONSIGLI DELL’ESPERTO:
•    Affidarsi ai 7 alimenti “alleati” di stagione: zucca, carciofi, broccoli, finocchi, cipolla, kiwi e agrumi non devono mai mancare sulle nostre tavole.
•    Consumare agrumi aiuta a bloccare l’assorbimento dei grassi e fornisce grandi quantità di vitamina C, fondamentale per il nostro sistema immunitario.
•    Non dimenticate i carciofi: hanno un alto potere drenante, stimolano la diuresi, depurano il fegato e abbassano il tasso di colesterolo nel sangue.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf