Bacche di goji

Bacche di goji

Il frutto della longevità
Valido aiuto nelle diete ipocaloriche: aumenta le energie e migliora l’umore

A cura del  dottor D’Alessandro

Il goji, dal nome Lycium Barbarum, appartiene alla famiglia delle solanacee (peperoni, melanzane, pomodori). E’ un frutto di colore rosso vivo, di forma allungata e dal gusto dolce e gradevole che proviene dalla lontana Mongolia. In Oriente queste bacche sono usate come alimento da migliaia di anni e sono così preziose per la salute tanto che sono state definite “frutto della longevità”. Il goji è ricchissimo di tante sostanze nutritive, tra cui la vitamina C e la E, da cui lo straordinario potere antiossidante. Infatti, secondo la scala Orac (misura la capacità antiossidante) le bacche di goji sono al primo posto della classifica fra tutti gli alimenti conosciuti, con un valore di circa 25.000, contro il 1.900 del tè verde e 13.000 del cioccolato. Contiene anche grandi quantità di rame, fosforo, ferro, manganese, per cui può essere un valido supporto per il metabolismo, e grazie alla presenza di magnesio e potassio a livello muscolare si constata un aumento di resistenza.

Se poi qualcuno sta affrontando una dieta, allora con la presenza di zinco e cromo si attiva maggiormente il metabolismo. Altri elementi presenti in questo prezioso frutto sono: proteine, omega 3 e omega 6, e germanio, un potentissimo antiossidante che è in grado di proteggere l’organismo dalle radiazioni e può aiutarlo in caso di allergie, ipertensione e artrite reumatoide. I carboidrati presenti nel frutto inoltre non devono preoccupare perché sono a basso indice glicemico, precisamente con un IG di 28, quindi nessun problema per chi ha glicemia alta. Il goji è adatto sia per gli adulti, i quali ne possono assumere una quantità giornaliera di 1-3 cucchiai al giorno (30 grammi), sia per i bambini, per i quali la dose è di 1-3 cucchiaini. Si potrà percepire immediatamente un incremento di energia e un miglioramento dell’umore, oltre a supportare il nostro sistema immunitario e l’idratazione della pelle, per cui la pelle apparirà più elastica.

Chiunque li può assumere, ad eccezione di chi sta assumendo anticoagulanti o chi soffre di allergie alle solanacee. Una delle caratteristiche più particolari di questo frutto è la sua notevole capacità di spegnere rapidamente la fame, ulteriore motivo per cui può essere utilizzato da coloro i quali vogliono tenere sotto controllo il proprio peso.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf