Un ottimizzatore di cottura per mangiare sano

Un ottimizzatore di cottura per mangiare sano

L’esperienza nella vendita diretta di Annamaria Vantaggiato. Un doppio investimento in termini di salute e di risparmio:
ridotti drasticamente consumi, condimenti e tempi di cottura

Costruire un’intera carriera lavorativa sulla formazione professionale e sulla qualità dei prodotti commercializzati. E’, in breve, la storia di Annamaria Vantaggiato, esperta nel settore della vendita diretta, con una particolare attenzione (e fiducia) nei prodotti marchiati D&D Evolution, giovane impresa campana che, negli ultimi anni, si è imposta sul mercato dei casalinghi grazie al Royal Cooking, uno straordinario utensile da cucina in grado di ottimizzare - dal punto di vista di tempo, salute e sapore - la modalità di cottura dei cibi.
“Lavoro nel campo della vendita diretta da 28 anni e ho sempre affidato la mia credibilità professionale alla commercializzazione di prodotti di alta qualità”, spiega la dottoressa Vantaggiato. “All’inizio del mio percorso ho lavorato con beni durevoli, quali sistemi di riposo ed elementi di arredo, ma il mio compito principale è stato sempre quello di formare e far crescere gruppi di lavoro capaci e motivati. Nel corso della mia carriera, infatti, ho dato modo a tante donne di entrare facilmente nel mondo del lavoro fornendo loro una opportunità concreta per realizzarsi professionalmente, secondo tempi e modalità in linea e confacenti con il loro ruolo di moglie e madre”.
In particolare, i prodotti della D&D Evolution si pongono a metà strada tra beni durevoli e beni di consumo e sono quindi ideali per chi li acquista (perché non è necessario ricorrere a prestiti o finanziarie, con tutti i problemi legati alle difficoltà di accesso al credito) e per chi li commercializza (le strategie commerciali legate al prodotto riescono a garantire una continuità lavorativa alla collaboratrice).
“Il nostro ottimizzatore di cottura - continua Vantaggiato - riprende fedelmente il brevetto del suo ideatore, l’ingegnere Henderson che lo ha inventato con la finalità di mantenere, durante la cottura, una temperatura costante sui 100 gradi centigradi, preservando le sostanze e mantenendo inalterate tutte le proprietà nutrizionali di cibi”. Conosciuto anche come “Coperchio Magico”, il prodotto della Royal Cooking è in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di pentola: la sua composizione è di qualità AISI 430 (acciaio privo di nichel) e consente di ottenere una cottura omogenea e sana. “L’utilizzo del coperchio Royal Cooking impedisce, tra l’altro, il diffondersi di cattivi odori e permette di accorciare notevolmente i tempi di cottura”, precisa. “Grazie a questo brevetto, infatti, riusciremo a cuocere direttamente sul gas tutto ciò che prima veniva cotto in forno, a cominciare dalla pizza al piatto (cotta a puntino in appena 7 minuti) fino ad arrivare a qualunque tipo di dolce, senza difettare in sapore e bontà”. Insomma, un doppio investimento a breve e lungo termine: il primo, in termini di salute e gusto, il secondo in termini di risparmio. In questo modo, infatti, la cucina risulterà più salutare grazie al ridotto uso di condimenti (olio, sale, spezie) poiché i sapori saranno già esaltati dalla tipologia di cottura; inoltre, dopo un paio di mesi di ammortamento, si inizierà a godere del risparmio diretto sulle utenze domestiche, soprattutto energia e gas.
Aspetto non secondario è quello dell’investimento su sé stessi e sulla propria formazione. “In uno scenario socio-economico così mutevole, l’unica vera forma di investimento non destinata a perdersi è quella che ogni lavoratore fa’ sulla propria persona. La nostra azienda investe nella formazione dei suoi venditori perché solo grazie a precise tecniche di comunicazione, accompagnate dalla capacità di argomentare il prodotto venduto, consentono chiudere la vendita con successo. E il mercato di Royal Cooking, destinato ad entrare presto in tutte le famiglie, è ancora aperto”.
 Quesiti, suggerimenti o critiche costruttive possono fatte pervenire alla dottoressa Vantaggiato all’indirizzo di posta: annamaria.vantaggiato@gmail.com.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf