Il wedding fa spettacolo,  quando la sposa è in tv

Il wedding fa spettacolo, quando la sposa è in tv

Sul piccolo schermo è boom di trasmissioni dedicate alle nozze. Dal castello innevato alla tensostruttura in vetro nel cuore del bosco. I segreti per organizzare un matrimonio d’inverno da ‘prima serata’

Ti sposi in inverno? Perfetto: potrebbe essere la tua carta vincente per essere selezionata per uno dei tanti programmi tv dedicati alla sposa, dove l’obiettivo è quello di realizzare il matrimonio dei suoi sogni.

Location (invernali) da sogno
Se credi che sposarti d’inverno significhi avere qualche pensiero in meno sulla scelta della location perché il ricevimento si svolgerà prevalentemente al chiuso forse dovresti farti consigliare da un wedding planner, meglio ancora se dal maestro dei matrimoni di alta classe in persona, come Enzo Miccio, candidandoti per il suo programma “Wedding Planners” in onda su Real Time. Vorresti invece che la tua dolce metà sia più partecipe nell’organizzazione del vostro matrimonio? Allora iscrivilo a “Non ditelo alla sposa” programma in onda su La7: potresti rimanere sorpresa dal risultato! Se, invece, sei sicura del tuo gusto e hai già organizzato tutto nei dettagli sfida le altre spose nel format italiano “Quattro matrimoni Italia”: sono davvero pochi i matrimoni invernali ad essere andati in onda in questa trasmissione per cui l’originalità potrebbe essere proprio la tua carta vincente; ricorda inoltre che la sposa vincitrice si aggiudicherà il viaggio di nozze in una località da sogno… sicuramente al caldo! E dopo le nozze? Se non sei riuscita ad essere selezionata per nessun programma televisivo c’è sempre “La sposa più bella” in onda su La5 che ti permette di rivivere il tuo matrimonio da favola e concludere la puntata con una dedica strappalacrime al tuo novello marito.
Un castello innevato per un ricevimento invernale ispirato alle fiabe, un hotel di lusso per un matrimonio dal gusto retrò oppure una tensostruttura in vetro nel cuore del bosco per chi non rinuncia ad un matrimonio dallo stile contry a contatto con la natura anche nella stagione fredda: ecco tre soluzioni per location da sogno, anche se ti sposi in inverno. Basta qualche accortezza e tutto diventerà possibile!

Abito da sposa cercasi
Se non sai da dove partire per trovare l’abito da sposa perfetto per te anche in questo caso i programmi tv rappresentano un valido aiuto: puoi cominciare guardando le puntate di “Abito da sposa cercasi” in onda su Real Time dove visionare i meravigliosi abiti scelti dalle spose americane. Se hai perso le prime stagioni non preoccuparti: sui siti internet ufficiali dei canali televisivi trovi tutti i video delle puntate passate. Se invece la protagonista vuoi essere tu puoi candidarti ai casting per partecipare al programma tv “Detto Fatto”, in onda sulla Rai, chiedendo un tutorial apposito per un abito da sposa invernale che sarà realizzato per te da rinomati stilisti italiani. Stesso format anche su LeiTv con i programmi “Chi veste la sposa?” e “Indovina cosa sceglie la sposa”: unica avvertenza, assicuratevi di avere amici, parenti e suocere che amino i riflettori perché saranno coinvolti anche loro. Se invece desideri una totale remise en forme insieme al tuo lui, per arrivare in forma smagliante sull’altare allora potreste iscrivervi in coppia ai casting di “Cambio vita.. mi sposo!” in onda su SkyUno.
Alla luce di consigli mirati di stilisti, anteprime di brand sponsorizzati e richieste di spose esigenti, l’abito da sposa invernale di tendenza è la sirena, preferibilmente in mikado impreziosito da cristalli. L’effetto tatuaggio sulla schiena e sulle braccia è ancora in voga ma sostituto da applicazioni come pietre dure e brillanti. I bottoncini si confermano ancora i preferiti dalle spose, mentre vivono un vero momento di gloria gli abiti trasformisti. Così se non vuoi rinunciare alla gonna ampia da principessa e ad un vaporoso strascico da sfoggiare in chiesa sarà una cintura o un dettaglio couture a svelare l’abito bianco più castigato da esibire a sorpresa durante la cerimonia.   
Dalila Campanile

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf