Correre Donna, Parco San Felice si tinge di rosa

Correre Donna, Parco San Felice si tinge di rosa

Successo per la quinta edizione della manifestazione podistica tutta al femminile
Una bellissima festa con oltre 200 sorrisi e altrettante partecipanti sempre più consapevoli e attente alla loro salute e benessere

Una passeggiata libera di sole donne, per le donne. Una “scia rosa” che ha invaso il verde di Parco San Felice in una calda giornata di primavera. Questa è stata la quinta edizione di “Correre Donna”, una manifestazione podistica tutta al femminile, in programma la prima domenica di maggio, e che ha visto il magazine 6Donna come mediapartner.
Nata dal sempre maggior interesse della donna per l’attività sportiva - e in particolar modo per la corsa -“Correre Donna” ha avuto un successo strepitoso e una partecipazione numerosa e calorosa. Naturalmente non stiamo parlando di grandi atlete che fanno dello sport la loro professione, ma di donne che si sono affacciate lentamente o vogliono affacciarsi al mondo sportivo. Donne di ogni età, senza grandi ambizioni di risultato se non la sfida con sé stesse e i propri limiti, donne impegnate tra carriera, casa, figli e marito, ma che hanno percepito il bisogno di trovare uno spazio dedicato solo a loro stesse.
Notevole la collaborazione di ParcoCittà che ha ospitato il cuore della manifestazione, mettendo a completa disposizione l’intero anfiteatro e gli spazi interni. Oltre 200 le donne che hanno preso parte alla manifestazione non competitiva, in questo percorso di 5 km delimitato da nastri e fiocchi rosa, avvolto dalla musica. Una bellissima festa con oltre 200 sorrisi e 200 donne sempre più motivate al benessere proprio e la stessa voglia di “emancipazione”. Dopo la consegna delle tshirt e dei gadget omaggio deagli sponsor, non poteva mancare la consueta foto di gruppo. Alle 10.00 è iniziata la passeggiata libera: cinque giri del parco, in senso orario, in un percorso delimitato e tinto di rosa. Ha seguito un ricco ristoro realizzato grazie a numerose aziende di prodotti dolciari e non, ma anche grazie alle stesse podiste foggiane che hanno preparato con amore delle prelibatezze. Originale è stata anche la partecipazione numerosa degli uomini, per qualche ora nel ruolo di volontari e di tifosi nei confronti di mogli, compagne, amiche o parenti di corsa.
Un prezioso supporto alle donne che corrono, in una manifestazione di grande successo che ormai richiama podiste anche da regioni vicine come il gruppo delle podiste lucane. La festa è proseguita con l’esibizione di bambine e ragazze della scuola di ginnastica ritmica di Federica La Gatta, le mamme Arcobaleno con la danza del ventre e la meravigliosa Rosamaria Defilippis che emoziona ogni anno con le sue coreografie e la sua danza.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf