L’altro volto del Maestro

L’altro volto del Maestro

Daniela Giordano esporta il repertorio per pianoforte solo
La pianista foggiana e il suo tour, da New York a Parigi

Il 2017 è un anno di grande riscoperta del compositore foggiano. Un vero e proprio ‘anno giordaniano’ (ne abbiamo ampiamente parlato nel Focus di 6Donna di Aprile), con un ricco programma di eventi stilato in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dalla nascita del compositore foggiano.
E mentre Foggia, la sua città natale, festeggia il Maestro come operista  - con gli allestimenti Andrea Chénier prima e Giove a Pompei poi - Umberto Giordano viene ‘esportato’ in una veste ricercata e meno nota attraverso la sua musica per pianoforte solo.
A far risuonare le sue melodie è la talentuosa pianista foggiana che porta il suo cognome: Daniela Giordano, dopo il debutto a New York con un recital ‘Made in Italy’, che ha appena portato in tour anche in Gran Bretagna, ha deciso di rendere omaggio al suo illustre concittadino, inserendo in programma, nella tappa a Parigi, anche le opere per pianoforte di Umberto Giordano.
Si tratta di brani di grande modernità e di una cantabilità tutta lirica, che catturano l’ascoltatore con la loro piacevolezza.
Il pubblico parigino ha accolto con grande entusiasmo questa prima esecuzione. Una vera e propria sfida per Daniela, che vuole incuriosire sempre più il pubblico verso un Giordano pianista, rimasto troppo a lungo chiuso nel cassetto. ­Prima della tappa francese, Daniela Giordano si è esibita a New York, dove il suo nome figurava in cartellone presso la Carnegie Hall, uno dei teatri più prestigiosi al mondo, dove ha incantato il pubblico newyorchese con un programma ‘Made in Italy’, interpretando la bellezza e lo spirito italiano.
La giovane pianista foggiana vanta già una brillante carriera: Master of Music Performance in Svizzera, vincitrice dell’audizione per l’Accademia Nazionale di Musica Santa Cecilia di Roma, Primo Premio XXXIII Concorso “Pianisti d’Italia” e con all’attivo concerti e tournée in Italia e all’estero.
Angela Dalicco

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf