Il crowdfunding per liberare  ‘La Partenza’ dall’incuria

Il crowdfunding per liberare ‘La Partenza’ dall’incuria

Una raccolta fondi per salvare il monumento simbolo degli emigranti
Parte da San Marco in Lamis l’iniziativa di Laura e Daniela Pirro

Senso di appartenenza, nostalgia, dolore del distacco, desiderio di ritornare. Era stato dedicato a quanti abbiano provato, e proveranno, questi sentimenti, il gruppo scultoreo de ‘La Partenza’, realizzato nel 2004 dall’artista, scultore, poeta e scrittore, Filippo Pirro, con il contributo dell’amministrazione comunale, e donato alla cittadinanza di San Marco in Lamis. Un omaggio a coloro i quali sono costretti ancora oggi ad allontanarsi dal ‘borgo natio’ per cercare fortuna altrove, un sentimento comune non soltanto agli abitanti di San Marco ma di qualsiasi altro paese della provincia del Sud.
Ed è proprio a loro che fanno appello Laura e Daniela Pirro, figlie di Filippo, per salvare l’opera da incuria e vandalismo. Il gruppo scultoreo in bronzo, raffigurante i tre emigranti, padre madre e figlioletto, si muove sullo sfondo de ‘Il Paese’: case, vicoli e stradine di San Marco fedelmente ricostruite e realizzate in terracotta. Il progetto originario ne prevedeva la messa in opera in bronzo, per contenere i costi venne però realizzato in terracotta, debitamente trattata per resistere agli agenti atmosferici per un tempo limitato e con il proposito di provvedere al più presto alla sostituzione.
Sono passati più di dieci anni e, oggi, ‘Il Paese’ appare seriamente danneggiato dalle intemperie, dallo scorrere del tempo, e, soprattutto, da incuria e vandalismo. Dopo la morte del padre, Laura e Daniela sentono l’urgenza di intervenire. Per onorarne la memoria, certo, ma anche per restituire agli abitanti di San Marco l’opera così come era stata immaginata per loro. Lo scorso dicembre, con l’adozione da parte del gruppo dei Lions di San Marco, La Partenza, che ormai giaceva in stato di semiabbandono e al buio, è stata nuovamente dotata di illuminazione. Questo ha letteralmente riacceso l’attenzione sul monumento ed è stato l’input per le sorelle Pirro ad avviare una campagna di crowdfunding, una raccolta fondi lanciata sulla pagina Facebook ‘La Partenza’ e sul sito Il sentiero dell’anima.org, per promuoverne il restauro.
“Vorremmo convertire la parte in terracotta in bronzo, così come era stata immaginata da mio padre. Abbiamo stimato che servirebbero all’incirca 12.000 euro - spiega Laura -  Abbiamo fatto diversi sondaggi e sentito varie fonderie, ci siamo occupate di visionare le carte del progetto per realizzare una ricostruzione in 3D delle parti mancanti. Ci occuperemo noi di tutto, gratuitamente: manodopera e direzione artistica sono assicurate ma abbiamo bisogno di fondi per quanto riguarda le spese della fonderia”.
Il Paese, infatti, ha perso il campanile e alcune case e la conservazione su un supporto tanto fragile non è garantita in futuro. Le donazioni potranno essere effettuate su: IBAN IT45N0567617295PR0000406499, intestato a Daniela Pirro, con causale “donazione volontaria per il restauro del monumento La Partenza”. Si può donare anche tramite paypal : info.ilsentierodellanima@gmail.com
Per le donazioni pari o superiori a 100€, il donatore vedrà inciso il proprio nome sulla targa di ringraziamento che sarà apposta ai piedi del monumento stesso. Ma c’è bisogno del più piccolo contributo, da parte di tutti. “Anche pochi euro possono fare la differenza”, spiega Laura. Stanno già arrivando numerose donazioni, in particolare da chi vive lontano da San Marco, segno che l’amore per il paese natale ci segue ovunque andiamo e non finisce mai di tenerci legati ai luoghi cari.                           Ilaria Di Lascia

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf