L’eredità di De Filippo riparte dal ‘Giordano’

L’eredità di De Filippo riparte dal ‘Giordano’

In scena l’anteprima nazionale di ‘Questi Fantasmi’, capolavoro di Eduardo
Dopo la scomparsa di Luca, la compagnia Elledieffe riparte da Foggia


La tradizione di De Filippo riparte dal Teatro Giordano. Dopo la prematura scomparsa di Luca, la compagnia EllediEffe, depositaria del patrimonio teatrale di Eduardo, non si disperde e porta in scena - a settant’anni dal suo debutto avvenuto nel 1946 al Teatro Eliseo di Roma - la commedia ‘Questi fantasmi’, per la regia di Marco Tullio Giordana.
A raccogliere il testimone di Luca, è Gianfelice Imparato, nel ruolo del protagonista Pasquale Lojacono che fu di Eduardo prima e del figlio poi. Accanto a lui, l’attrice Carolina Rosi, moglie di Luca, che oggi tiene le redini della compagnia. L’anteprima nazionale dello spettacolo è andata in scena, gli scorsi 15 e 16 ottobre, al Teatro Giordano di Foggia, che diventa dunque un importante crocevia nella storia di una delle più importanti compagnie teatrali italiane. Lo spettacolo ha aperto, fuori abbonamento, la stagione di prosa allestita dal Comune di Foggia, a quattro mani con il Teatro Pubblico Pugliese: un omaggio devoto al teatro di Eduardo, un teatro senza tempo e vero e proprio patrimonio culturale del Belpaese, indagato con lama tagliente tanto nella sua miseria quanto nella sua grandezza. La regia, asciutta e fedele all’originale, restituisce uno spettacolo che si muove nel perfetto equilibrio tra comico e tragico, proponendo uno dei temi centrali della drammaturgia eduardiana: quello della vita messa fra parentesi, sostituita da un’immagine, da un travestimento, da una maschera imposta agli uomini dalle circostanze. Una anteprima che, al di là della rappresentazione in sé, si carica di uno straordinario valore simbolico: si tratta del ‘giro di boa’, del nuovo corso di una delle più importanti compagnie teatrali italiane che riparte senza la sua bandiera. E che ha deciso di farlo a Foggia.                       
Maria Grazia Frisaldi


IL CARTELLONE
Dopo il debutto di ‘Questi Fantasmi’, sarà la volta di Sebastiano Somma (16 e 17 novembre) con ‘Uno sguardo dal ponte’, di Arthur Miller, nella traduzione di Masolino D’Amico e la regia di Enrico Maria La Manna. Irrompono poi i baresi Fibre Parallele il 29 e 30 novembre, con ‘La beatitudine’. Quattro spettacoli a dicembre, con Massimo Ranieri nel suo ‘Teatro del Porto - versi prosa e musica di Raffaele Viviani’ (6 e 7 dicembre); a seguire, due concerti, fuori abbonamento, per il Giordano In Jazz: The Manhattan transfer (12 dicembre) e il giorno di Natale il Gospel di James Hall & Worship of Praise. Il 17 e 18 dicembre un poker d’assi con Fabrizio Bentivoglio, Michela Cescon, Isabella Ragonese, Sergio Rubini, ovvero ‘Provando…dobbiamo parlare’. Tre spettacoli a gennaio: il 5 e 6 Valter Malosti e Sabrina Impacciatore ne ‘La venere in pelliccia’, il 19 e 20 gennaio il teatro Franco Parenti e ‘Gli Innamorati’ di Carlo Goldoni, poi la grande danza con il Balletto Yacobson di San Pietroburgo che porterà in scena ‘Classic Ballet Gala’, il 31 gennaio ed il 1° febbraio. Ancora un fuori abbonamento: si tratta di ‘Moulin Rouge Live Musical’, sabato 11 febbraio. Il 14 e 15 febbraio Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere ne ‘Il padre’, di Floria Zeller e ‘Vacanze Romane’ (21 e 22 febbraio) con Serena Autieri e Attilio Fontana. Il 4 e 5 marzo è la volta del genio di Shakespeare, con ‘Macbeth’, per la regia di Franco Branciaroli in scena con Valentina Violo. Il 16 e 17 marzo l’arte che avvicina adulti e bambini nell’incanto del gioco: ecco David Larible, ‘Il clown dei clown’, mentre il 28 e 29 ‘Edipo’, con Glauco Mauri e Roberto Sturno. Ad aprile (4 e 5) vedremo invece Laura Morante ne ‘La locandiera B&B’, con le regia di Roberto Andò. Il 21 (fuori abbonamento), 22 e 23 aprile, il ritorno di Vittorio Sgarbi con lo spettacolo sostenuto dal Comune di Foggia, ‘Giotto’, in prima rappresentazione assoluta al Teatro Giordano.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf