Foggia ‘Capitale’ dei diritti dei bambini

Foggia ‘Capitale’ dei diritti dei bambini

La città ospiterà il Congresso Nazionale delle Camere Minorili italiane

Maria Emilia De Martinis, avvocatessa e presidentessa della Camera Minorile di Capitanata, lo aveva anticipato a 6Donna, a gennaio, con grande orgoglio. Adesso è tutto pronto: per tre giorni, dal 29 settembre al 1° ottobre, Foggia sarà la “Capitale” italiana dei diritti dei bambini.
Si tratta dell’incontro-chiave sui diritti dell’infanzia durante il quale, ogni anno, vengono discusse in assemblea le linee guide per le associazioni, ma anche e soprattutto proposte di legge o modifiche che la Camera Minorile porta nelle varie Commissioni.
La scelta della città ospitante avviene su candidatura, ma viene premiata la Camera che si è mostrata particolarmente attiva e vivace, e per Foggia ospitare l’evento è una medaglia al merito.
L’Unione Nazionale Camere Minorili e la Camera Minorile di Capitanata, quindi, porteranno nel capoluogo i massimi esperti nazionali - avvocati, giuristi, educatori, magistrati, rappresentanti delle forze dell’ordine - per approfondire tutte le implicazioni del tema “I figli nelle nuove famiglie, il diritto e i cambiamenti sociali e culturali”.
Tra i relatori d’eccellenza, spicca (tra gli altri) il nome di Filomena Albano, garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza.
“Il tema scelto è di grande attualità”, spiega la presidentessa CMC. “Ci sono minori che vivono situazioni di fatto non codificate e quindi senza tutela giuridica, e questa situazione non è più accettabile. E’ necessario affrontare questa lacuna non nei talk show ma in Parlamento e per questo è fondamentale analizzarne giuridicamente ogni aspetto e ogni soluzione, avendo come obiettivo l’esclusivo interesse dei nostri figli perché ogni bambino, ogni adolescente del mondo è un nostro figlio”.
La conformazione delle famiglie è cambiata moltissimo negli ultimi 30 anni, e ancora sta cambiando. “Ciò che non cambia mai, però, è l’assoluta necessità del bambino di avere nella propria famiglia un punto di riferimento riconosciuto e legittimato anche dal mondo esterno, al di fuori delle mura casalinghe, nella scuola e in tutti gli ambiti della società. Molto semplicemente - continua - se si parte da quel diritto-necessità, ogni rigidità di una impostazione ideologica della questione appare fuori luogo, anacronistica e discriminatoria non solo verso gli adulti ai quali sono negati determinati diritti, ma soprattutto nei riguardi dei bambini, la parte più debole”.
Durante la tre giorni, giovedì 29 settembre, all’Auditorium Santa Chiara, alle 17 sarà conferito il premio per i 10 anni di Dirittominorile.it, il portale ideato e diretto dall’avvocato foggiano Massimiliano Arena dedicato all’universo dei diritti dei minori, con informazioni, servizi, approfondimenti, notizie sull’evoluzione di una materia complessa che integra aspetti legali, sociali, culturali, psicologici assolutamente centrali per il mondo dei bambini e delle famiglie. Venerdì 30 settembre, dalle 9, sarà il Teatro Giordano a ospitare il convegno nazionale su “I figli nelle nuove famiglie”.
Sabato 1° ottobre, infine, per la prima volta, Foggia sarà la sede del Congresso Nazionale delle Camere Minorili italiane: dalle 9, la Sala Fedora del Teatro Umberto Giordano accoglierà avvocati provenienti da ogni parte d’Italia.
“E’ una tre giorni di rilievo nazionale ed è significativo che si svolga a Foggia per la prima volta”, conclude De Martinis.
“La nostra città è sempre più sensibile e attenta a una questione che riguarda la vita di tutti, lo dimostra la partecipazione a una lunga serie di iniziative e progetti che in questi anni abbiamo intrapreso per discutere, informare, fare luce su opportunità e problemi che non possono essere affrontati con la lente ‘rimpicciolente’ degli steccati ideologici. I bambini meritano di più”.            m.g.f.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf