Solidarietà sanitaria

Solidarietà sanitaria

Nasce a Foggia il primo centro medico So.San
I medici offrono gratuitamente la loro professionalità mettendola a disposizione delle persone indigenti

Un ambiente protetto e garantito, nel quale i “nuovi poveri” potranno accedere alle cure sanitarie. E’ il centro So.San ‘Madre Teresa di Calcutta’, il primo in città e il primo in una struttura pubblica in Puglia, attivato nei locali dell’ospedale ‘Colonnello D’Avanzo’ di Foggia: si tratta di una struttura nella quale i medici potranno mettere gratuitamente a disposizione di quanti versano in stato di indigenza, il proprio tempo e la propria professionalità.

La SO.SAN, organizzazione Lions per la Solidarietà Sanitaria onlus, nasce infatti nel 2003 per coordinare le attività dei medici desiderosi e pronti a offrire gratuitamente la propria esperienza e professionalità in paesi caratterizzati da un alto tasso di povertà e indigenza in Africa, Asia e America Latina, e a beneficio delle realtà nazionali caratterizzate da analoghe necessità e bisogni. Non ha fini di lucro, ma persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.
In questi ultimi due anni, considerando la perdurante crisi economica che attanaglia in particolare l’Italia e la situazione finanziaria in cui versano ormai milioni di famiglie, la SO.SAN - non potendo rimanere insensibile alle contingenze sociali ed economiche che hanno visto e continuano a vedere aumentare in Italia le nuove povertà - ha deciso di impegnare tutte le proprie forze nella realizzazione di un Progetto Sanitario in Italia.

Sono stati così creati dei Centri Sanitari SO.SAN in varie regioni italiane (Toscana, Puglia, Sicilia, Molise, Veneto, Emilia Romagna) che lavorano in sinergia con i servizi sociali dei Comuni interessati. Sono state così redatte ed approvate Linee guida e dichiarazioni di prestazione d’opera finalizzate a regolare le attività dei Centri e degli operatori. In questo contesto, i Lions foggiani, con la pronta adesione degli Ospedali Riuniti di Foggia che ha concesso l’utilizzo di alcuni locali, e il significativo partenariato dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Foggia, che segnalerà le persone bisognose di attenzioni e cure, si sono attivati per realizzare anche nella nostra città una realtà destinata, nelle intenzioni dei promotori e di quanti si adopereranno per la sua crescita e sviluppo, a diventare un importante e prezioso punto di riferimento per tanti, scivolati ai margini della società loro malgrado.             
Angela Dalicco

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf