Sotto la buona stella della Fidapa

Sotto la buona stella della Fidapa

La Fidapa raddoppia. E la seconda sezione cittadina “Foggia Capitanata” nasce sotto i migliori auspici e la “buona stella” di tante amiche e amici - talenti e intelletti indiscussi della città - che non hanno fatto mancare il loro saluto, il loro personale ‘in bocca al lupo’. La squadra di lavoro della neonata sezione della Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari è stata presentata ufficialmente: presidente del gruppo è Angela Fiore, sua vice è Patrizia Lusi. Ma sono tante le donne a far parte di questa “famiglia” - che in tutto il territorio nazionale conta 11.000 socie, in 300 sezioni - fatta di idee, energie e progetti per la città, tenendo sempre presente lo scopo della Fidapa, che è quello di promuovere e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari.

A tenere a battesimo il nuovo gruppo di lavoro, è stata Pia Petrucci, Presidente nazionale della Fidapa. Con lei, anche la presidente del Distretto Sud-Est Fiammetta Perrone e la Presidente della sezione madrina di Terlizzi, Benedetta Giurato.
Il tema nazionale di questo biennio di lavoro sarà “I talenti delle donne: una risorsa per lo sviluppo sociale, economico e politico del nostro paese” e sarà sviluppato con la vice presidente della Sezione “Foggia Capitanata” e l’interfaccia delle vicepresidente nazionale e distrettuale.

La presidente Angela Maria Fiore svilupperà invece il tema internazionale: “Making a difference throuh leadership and action”, ovvero “Fare la differenza attraverso la leadership e l’azione”. L’argomento è vasto e complesso e soprattutto è caratterizzato da una molteplicità di aspetti. “Nella road map, ci impegneremo per sensibilizzare l’adozione dei principi di enpowerment delle donne; promuovere dibattiti sull’eliminazione delle disparità di genere a tutti i livelli; organizzare azioni per assicurare il Diritto alla Salute, in particolare, sull’Umanizzazione delle cure, sulla Medicina di Genere, sul pieno diritto alle donne disabili; per non abbassare la guardia sul devastante fenomeno della violenza sulle donne e del femminicidio; continuare a promuovere la green economy, cioè l’economia verde, l’economia ecologica; promuovere il percorso sulla leadership rivolto alle donne che vogliono migliorare la loro posizione”, spiega Angela Fiore.

L’impegno sarò tutto concentrato sulla leadership femminile: “Sviluppare il talento femminile è essenziale per far fronte alle sfide del ventunesimo secolo. Per fare la differenza attraverso la leadership e l’azione occorre la presenza delle donne in ogni settore della vita pubblica ed economica. In tal senso, sono stati fatti passi in avanti sostanziali, ma ancora non si è realizzata la piena uguaglianza e le pari opportunità. Una condivisione equilibrata delle responsabilità migliorerà la qualità della vita di tutta la popolazione”. Le ‘fidapine’ promettono grandi cose: si rimboccano le maniche e scendono in campo.

Angela Dalicco

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf