Speciale “Finanziamenti agevolati per fare impresa”

Speciale “Finanziamenti agevolati per fare impresa”

Per l’avvio di attività imprenditoriali da parte di disoccupati e persone in cerca di prima occupazione così come per l’ampliamento di società esistono diverse tipologie di bandi per l’ottenimento di finanziamenti agevolati con contributi a fondo perduto: oggi analizziamo nel dettaglio il bando “Smart&Start Italia”. 

SOGGETTI BENEFICIARI
• start-up innovative, costituite da non più di 48 mesi, di piccola dimensione e con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale; • persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa, ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del visto start-up;

PROGETTI FINANZIABILI • Piani di impresa caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, e/o mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, e/o finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata. Non sono ammissibili le iniziative: • nel settore della produzione agricola; • rivolte al sostegno ad attività connesse all’esportazione; • nel settore carboniero. Sono ammissibili i piani d’impresa nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, pesca e acquicoltura.

AGEVOLAZIONI • I piani di impresa possono avere ad oggetto la realizzazione di programmi di investimento e/o il sostenimento dei costi di esercizio per un importo complessivo di spese e/o costi ammissibili non superiore ad €1.500.000,00 e non inferiore ad €100.000,00. SPESE AMMISSIBILI a) impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica; b) componenti hardware e software; c) brevetti e licenze; d) certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate; e) progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche.

AGEVOLAZIONI?CONCEDIBILI Le agevolazioni consistono in: a) un finanziamento a tasso zero pari al 70% delle spese ammissibili. L’importo del finanziamento agevolato è pari all’80% nel caso in cui la compagine è interamente costituita da giovani under 36 e/o da donne, oppure preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio. Per le start-up innovative localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel Territorio del cratere sismico aquilano il finanziamento agevolato è restituito dall’impresa beneficiaria solo per un ammontare pari all’80% dell’importo. La quota del finanziamento agevolato, non soggetta a rimborso, rappresenta pertanto un contributo a fondo perduto pari al 20% del finanziamento concesso. b) servizi di tutoraggio tecnico-gestionale per le imprese costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda. I finanziamenti agevolati hanno una durata massima di 8 anni, sono rimborsati dopo 12 mesi a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione, non sono assistiti da forme di garanzia.

Lascia un commento

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf