Correre Donna

Correre Donna

Una “corazzata” rosa a Parco San Felice
Una “festa” con i sorrisi di oltre 150 partecipanti: un evento che sugella il grande interesse per la corsa

Una passeggiata libera di sole donne, per le donne: una scia rosa che ha invaso Parco San Felice in una giornata di primavera tanto attesa. Stiamo parlando della terza edizione della manifestazione podistica “Correre Donna… e la corsa si tinge di rosa”. L’evento, organizzato dall’Associazione Runners Parco San Felice, è nato dall’interesse, sempre maggiore, mostrato dalle donne per l’attività sportiva in generale, e per la corsa in particolare.

Non stiamo parlando di atlete professioniste, ma di donne che si sono affacciate o che vogliono affacciarsi per la prima volta al mondo sportivo; donne di ogni età, senza grandi ambizioni di risultato se non la sfida con sé stesse e con i propri limiti: tutte quelle donne che si dividono tra carriera, casa, figli e marito, ma hanno percepito il bisogno di trovare uno spazio da dedicarsi. “Correre Donna” è una manifestazione non competitiva, con un percorso di 5 km di corsa o 3 km di camminata, delimitato da nastri e fiocchi rosa: cinque giri del parco, in senso orario, per chi ha corso o corricchiato; 3 giri invece per chi ha piacevolmente camminato, con arrivo sotto un arco gonfiabile di palloncini.

La manifestazione quest’anno ha registrato una partecipazione numerosa e calorosa, replicando e incrementando i numeri degli anni precedenti. Una bellissima festa con i tanti sorrisi delle donne, oltre 150, sempre più motivate e orientate al proprio benessere. Donne di ogni età, tutte con la stessa maglia rosa, con un palloncino al vento e la medesima voglia di mettersi alla prova. Fondamentale è stato anche il supporto degli uomini, per qualche ora calati nel ruolo di tifosi e supporter nei confronti di mogli, mamme, compagne, amiche o parenti di corsa. Un prezioso supporto alle donne che corrono, in una manifestazione di grande successo che si ripeterà nuovamente il prossimo anno, per la sua quarta edizione: perché la forza delle donne è infinita e stupisce sempre.

n. 10 / Dicembre 2017

Scarica la tua copia in pdf